×

Donna defeca in stazione metro a Milano: il video diventa virale

Condividi su Facebook

Milano, donna defeca e fa pipì nella stazione metro di Porta Venezia. Il video, diffuso dalla pagina Tranvieri di Milano, diventa virale.

milano-donna-metro-video
Milano, donna defeca in metro: il video diventa virale

A Milano una donna defeca e fa pipì sulle scale mobili della stazione metro di Porta Venezia. Il video, diffuso sui social network, è presto diventato virale creando sconcerto e indignazione tra gli utenti social. Il tutto è successo in pieno giorno nella mattinata di sabato 2 maggio.

Teatro dell’episodio recriminato è la stazione di Porta Venezia, sulla linea rossa, M1. Il video è stato diffuso dalla pagina Facebook tranvieri di Milano. Il commento dell’operatore Atm, a corredo del video, non lascia spazio a interpretazioni: “Ottimo direi. Una bella ‘pisciatina’ e una bella ‘cagata’ sulla scala mobile esterna, ci stava proprio bene. Ma che c… di schifo”.

Milano, donna defeca in metro: il video

Come si vede dal video, la donna, con tanto di mascherina sul viso per proteggersi dal coronavirus, una volta arrivata davanti alla scala e senza remore si è chinata per poter dare sfogo ai suoi bisogni fisiologici. E ancora, per potersi pulire, la si può vedere usare una maglia che portava sulle spalle come carta igienica. Una volta finito, la donna ha abbandonato tutto sul posto ed è andata via.



“E poi si pretende una Milano pulita e civile con questa gente nonostante i bagni siano a 50 metri. E no, un bel bisogno in mezzo alla scala mobile in pieno giorno.

Tanto in emergenza covid-19 non c’è nessuno. Pazzesco!”, scrivono sulla pagina Facebook i Tranvieri. Tantissimi i commenti di sdegno di cittadini milanesi: “Noi stiamo a casa, qui la gente maleducata è libera di circolare. Che schifo!” scrivono in tanti.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

10
Scrivi un commento

1000
5 Discussioni
5 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
7 Commentatori
più recenti più vecchi
Gravina Emanuele

Secondo voi è italiana questa. . E non mi facciate per razzista…se volete vi faccio l’ elenco degli extracomunitari che non sanno nemmeno cosa vuol dire pulizia.. igiene….non fatemi dire altro.. si fa presto a parlare ma dopo sono i fatti che parlano.continuate con questa politica sporcizia..spaccio migranti…vedrete dove porta…

Valeria L

Perdonami, in base a quale analisi del DNA hai intuito non fosse italiana?
Ho visto fare porcate a italiani e a stranieri in egual maniera.

DONATO

Eccola qua la zecca rossa … Vergognati e smettila di difendere l’indifendibile . La gente come te andrebbe “esportata” …

diego

Io, diversamente bianchi che cagano lungo le rotaie della ferrovia ne ho visti almeno un paio. Italiani mai. Ma tanto voi siete tutti uguali: finché non venite toccati direttamente, fate i buonisti, per poi andare a frignare dalle FFO alla bisogna.
Intanto cuccati il video della sudiciona:
https://www.ilvaloreitaliano.it/pazzesco-milano-donna-fa-i-bisogni-davanti-alla-scala-mobile-della-metro/
si riconoscono chiaramente lineamenti sudamericani o, al limite, orientali

Giusy

Schofosa ……sporcaciona

Mari Via

Ma almeno è stata fermata per farle raccogliere lo schifo che ha fatto?! Poi dicono ai cani….

Aniello Mellino

Fino a quando non danno pieni poteri alle forze dell’ordine, questo è il risultato. Sicuramente non era italiana la Signora. In un’altro paese prima la facevano pulire e immediatamente avrebbe dovuto pagare la multa.

Valeria L

Pieni poteri alle forze dell’ordine???
Ma cosa siamo nel medioevo?

diego

Nel medioevo, casomai, vive la sudicia zoccola merdona di sto video qua

diego

Io le tiravo addosso una bella secchiata di candeggina pura. E comunque, per la cronaca, è una senzatetto di origine non italiana che – tra l’altro – è stata beccata assieme ad altri a occupare in modo irregolare il diurno di p.zza Oberdan.


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.