×
a cura di

Fallimento Aiazzone

a cura di
default featured image 3 1200x900 768x576

aiazzone g 300x227aiazzone” Provare per credere”, chi non ricorda lo slogan che negli anni ottanta promuoveva il notissimo marchio Aiazzone?
Il mobilificio Aiazzone rilevato da Gian Mauro Borsano e Renato Semeraro nel 2008 nel 2010 è fallito,gli stabilimenti sono stati chiusi e a tutt’oggi sono 13 mila i clienti truffati.

Anche gli 830 dipendenti non sono stati pagati. Sui cancelli dei mobilifici appare la scritta “chi ne avesse bisogno si rivolga ai nuovi proprietati”, infatti le aziende sono state cedute a costo zero alla società Panmedia di Giuseppe Gallo.
La Procura di Torino ha aperto un’ inchiesta per truffa mentre un altro fascicolo era già stato aperto dalla procura di Roma a settembre. Le accuse sono gravi, truffa, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e evasione, nel mirino tutte le società di Borsano e Semeraro.

Fiditalia,spinta dalle associazioni consumatori e dai numerosissimi clienti costretti a pagare senza aver ricevuto i mobili, ha deciso di congelare le rate, magra consolazione per chi ha già versato un anticipo e si ritrova ancora la casa vuota. Ancora una volta a pagarne le spese sono i consumatori che si erano affidati ad un marchi che per anni era stato una garanzia.

Contents.media
Ultima ora