Ladro delle scuole, rompe distributore e beve bibita - Notizie.it
Ladro delle scuole, rompe distributore e beve bibita
Palermo

Ladro delle scuole, rompe distributore e beve bibita

ladro delle scuole
Ladro delle scuole, rompe distributore e beve bibita

Il ladro delle scuole è stato arrestato, distruggeva i distributore automatice di merendine e le rubava.

Il ladro delle scuole ha colpito ancora, ma questa volta ha festeggiato l’ultimo colpo, poiché è stato individuato, dopo un altro colpo, e arrestato dalla polizia.

Il ladro delle scuole rubava merendine

Era già da qualche tempo che la polizia cercava di arrestare un uomo, più volte ripreso dalle telecamere di sicurezza, soprannominato il ladro di merendine. Il ladro si introduceva di notte in alcune scuole, distruggeva i distributori automatici di bevande e snack, e rubava ciò che poteva.

Il ladro delle scuole, però, non si limitava solo a quello, e nel tempo, infatti, l’uomo ha rubato anche computer o materiale elettronico che evidentemente poteva smerciare facilmente. La sua particolarità però, e da qui il soprannome che gli era stato dato, era quella di accanirsi contro i distributori, e di fare incetta di ciò che c’era al loro interno.

È successo a Palermo, dove il ladro è stato accusato dei raid in due differenti istituti scolastici: l’Einaudi-Pareto e alla Alcide De Gasperi.

Non ci sono dubbi sulla sua colpevolezza, anche perché oltre ad essere stato ripreso dalle telecamere, come già indicato, nella sua casa è stata trovata parte della refurtiva sottratta durante le sue incursioni illegali.

Smascherato e arrestato

L’uomo, smascherato e arrestato, aveva l’abitudine di danneggiare in maniera definitiva ciò che incontrava sul suo cammino. È stato ripreso, infatti, dopo aver commesso i furti e demolito le macchine distributrici contro le quali si accaniva, mentre beveva tranquillamente una bibita, ovviamente parte della refurtiva è stata ritrovata presso la sua abitazione.

L’uomo, arrestato dopo il suo secondo colpo, ha colpito più volte e ha finito la sua carriera di ladro di merendine lo scorso 19 marzo, quando è stato tratto in arresto dalla polizia. Da quanto appreso, il ladro ha 23 anni e avrebbe rubato in due differenti istituti scolastici, affatto preoccupato di essere scoperto dalle telecamere di sicurezza.

Probabilmente, visti i due colpi fatti a poca distanza di giorni l’uno dall’altro, l’uomo pensava di poterla fare ancora franca, e ha deciso di colpire ancora, non preoccupandosi assolutamente delle conseguenze.

ladro delle scuole

Distributore preso a calci e bastonate

Nel video che riprende il ladro delle scuole, e che ha fatto il giro della rete, si vede l’uomo che prende a calci e a bastonate il distributore automatico sito nella seconda scuola in cui ha colpito, la “De Gasperi” di piazza Papa Giovanni Paolo II, sempre a Palermo, e poi bere in tutta tranquillità una bibita.

I poliziotti, che lo hanno individuato e che poi hanno controllato la sua abitazione, hanno trovato un proiettore ed una videocamera.

Gli oggetti, di cui era stato denunciato il furto, sono stati rubati lo scorso 26 febbraio, nel raid compiuto alla scuola Einaudi del capoluogo siciliano.

Il ladro, così come è stato ricostruito, dopo aver sfondato una finestra si è introdotto nella scuola e ha portato via quattro computer portatili e un monitor. Non contento, però, si è accanito e ha deciso di sfondare anche uno dei distributori di snack presenti nella scuola. Tutta la refurtiva è stata riconsegnata alla scuola.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*