×

Metodo Rossato: l’HR management che evita i “batti cinque” mancati nella selezione del personale

La scelta di un team vincente a volte è tutto, ma come fare a districarsi nella grande quantità di curriculum o in assenza di figure che abbiano le competenze necessarie per le posizioni lavorative vacanti?

schermata 2022 09 23 alle 121759 768x428

Le problematiche a cui un’azienda si trova a far fronte per stare sul mercato possono essere molteplici e il mondo del lavoro può apparire come una jungla da attraversare per sopravvivere.

Per esempio: come creare un terreno fertile per la propria crescita ma anche quella delle persone che ne fanno parte? La scelta di un team vincente a volte è tutto, ma come fare a districarsi nella grande quantità di curriculum o in assenza di figure che abbiano le competenze necessarie per le posizioni lavorative vacanti? Come creare il match perfetto ed evitare un “batti cinque” mancato?

A rispondere a queste e ad altre domande entra in gioco Simone Rossato, classe 1983, veronese, con un’esperienza di oltre quindici anni nel settore dell’HR management e attualmente responsabile HR per il gruppo OSM, una tra le più importanti società di consulenza per le PMI in Italia.

Con un ventaglio di proposte ben strutturate per aziende e imprenditori (webinar, corsi interaziendali, consulenze aziendali ad hoc…) Rossato dimostra che, per una crescita reale, è imprescindibile una buona gestione delle risorse umane e una valorizzazione del processo di selezione dei candidati.

L’esperto in HR indica le trappole delle cattive abitudini in fase di recruiting e propone un metodo chiaro ed efficace non solo per orientarsi nella jungla, ma anche per costruire sentieri per attraversarla e riuscire a godersi il panorama. Dalla sua consolidata esperienza è nato anche un libro: Non so fare la selezione del personale! (Engage edizioni), acquistabile qui:

https://www.amazon.it/Non-fare-selezione-personale-caratteristiche/dp/8885430759/ref=mp_s_a_1_1?keywords=simone+rossato&qid=1663831708&s=books&sr=1-1

71w8wihexul

Valorizzare la fase di selezione e gli esperti in HR: per chi e perché

Le formazioni e le consulenze di Rossato sono rivolte a imprenditori e aziende innovative che vogliono crescere in modo reale e concreto (in termini di fatturato). Ma perché investire proprio nelle risorse umane? Perché svolgere colloqui inefficaci, non riuscire ad individuare o attirare candidati idonei o in linea con i valori dell’azienda può bloccare il lavoro e produce, a corto e a lungo termine, una rimessa.

Nelle sue formazioni interattive ed esperienziali Rossato allena a riconoscere e a evitare alcuni errori comuni come quello di mettersi alla ricerca solo quando si ha carenza di personale per poi ritrovarsi a dover scegliere con urgenza un candidato “tappabuchi”. Anche valutare esclusivamente le competenze o i titoli di studio nei colloqui, e non l’attitudine personale e le soft skills, ha dei risvolti negativi.

Spesso, infatti, i problemi che possono nascere all’interno di una realtà lavorativa non riguardano le competenze degli impiegati ma sono relativi, piuttosto, a dissapori tra colleghi e/o con i clienti, alla difficoltà di gestire il tempo e le incombenze, all’incapacità di mediare o di focalizzarsi sugli aspetti positivi del lavoro che si sta svolgendo, alla mancanza di affidabilità ecc.

Non saper proporre un piano di carriera entusiasmante, realizzare colloqui intimorenti a causa di pregiudizi ed esperienze negative pregresse o colloqui con scarsa trasparenza e chiarezza comunicativa sono altri modi di rinunciare a creare un terreno fertile per persone di talento disposte a far crescere l’azienda. Tutto questo ha un costo di gestione reale a lungo termine molto elevato.

È quindi fondamentale creare un suolo comune tra imprenditore e risorse umane con un responsabile HR altamente qualificato per la propria azienda che sappia individuare abilità e potenzialità nei candidati.

Dalle parole ai fatti

Rossato propone, tra le altre iniziative, HR Hero, un corso interaziendale, esperienziale e innovativo per imparare a selezionare nuovi talenti. L’intervistatore avrà l’opportunità di sviluppare soprattutto le sue capacità di ascolto, di comunicazione, di lettura del linguaggio non verbale e di valorizzazione delle peculiarità di ogni persona. Comincerà quindi a mettere a fuoco il mondo in modo diverso, allontanandosi da pregiudizi acquisiti in precedenza, per aprirsi al benessere lavorativo e alla crescita aziendale.

Oltre al corso e agli webinar online ci sarà anche, da venerdì 23 settembre, un’altra possibilità per approfondire i consigli dell’esperto HR manager. La sua decennale esperienza come consulente e recruiter ha trovato infatti anche una casa cartacea: viene pubblicato da Engage edizioni il volume Non so fare la selezione del personale! 6 idee virus che bloccano il recruiting e 7 caratteristiche chiave che dovrebbero avere le tue risorse umane in azienda, raccontate da un HR Manager.

Contents.media
Ultima ora