×

Giorgia Meloni sull’utero in affitto: “Diventi un reato universale”

Giorgia Meloni ha annunciato la presentazione di una proposta di legge per rendere la pratica dell'utero in affitto un cosiddetto reato universale.

giorgia meloni scaled e1600867331361 768x500

Giorgia Meloni si scaglia nuovamente contro l’utero in affitto e lo fa annunciando la presentazione di una proposta di legge alla Camera al fine di rendere la pratica reato universale per la legge italiana, vale a dire punibile nel nostro Paese anche quando viene commesso all’estero.

Attualmente in Italia sono illegali sia la surrogazione di maternità sia il cosiddetto utero in affitto, punite con la reclusione da tre mesi a due anni e con una multa da 600.000 a un milione di euro, ma continua a mancare un’adeguata giurisdizione in merito alla possibilità di effettuare la pratica all’estero da parte di cittadini italiani.

Giorgia Meloni contro l’utero in affitto

In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook nella giornata del 23 settembre, la leader di Fratelli d’Italia annuncia il via all’esame della proposta di legge: “Inizia oggi in Commissione Giustizia alla Camera l’esame della proposta di legge di Fratelli d’Italia per rendere l’utero in affitto reato universale, ovvero punibile in Italia anche se commesso all’estero.

Nel messaggio tuttavia, Giorgia Meloni menziona come fossero sinonimi i termini “utero in affitto” e “maternità surrogata”, omettendo di precisare le differenze tra le due pratiche: “Avevamo presentato questa proposta nel 2018, finora era rimasta chiusa nei cassetti di Montecitorio ma finalmente prende il via la sua discussione.

La maternità surrogata è la forma di schiavitù del terzo millennio, che umilia il corpo delle donne e trasforma i bambini in una merce. Mi auguro che tutte le forze politiche, al di là degli schieramenti e delle posizioni, vogliano condividere con noi questa battaglia di civiltà”.

La maternità surrogata (o surrogazione di maternità) è una forma di procreazione assistita che consiste nell’affidare a una donna terza la gestazione del figlio di una coppia che per vari motivi non può averne. In alcuni paesi del mondo questo tipo di gestazione può essere effettuata anche dietro un compenso precedentemente pattuito tramite contratto, ed è in questo caso che viene denominata con la locuzione utero in affitto. Tuttavia, per evitare fenomeni in cui donne in difficoltà economica si offrano come madri surrogate, spinte esclusivamente dal bisogno di denaro, diverse nazioni consentono la surrogazione di maternità soltanto in forma altruistica, cioè senza il pagamento per la gestante.

Contents.media
Ultima ora