×

Ritardi aerei e cancellazioni, come chiedere rimborso volo online

come avviare rimborso volo digitale

L’imminente ponte festivo si avvicina e sono milioni gli italiani che hanno deciso di spostarsi per vivere qualche giorno di vacanza insieme ai propri cari ed amici.

L’aereo è il mezzo di trasporto maggiormente scelto, con i viaggiatori che hanno già preso d’assalto gli aeroporti in questa estate, superando i numeri di passeggeri anche del 2019, anno prepandemia. Numeri in crescendo per i voli, con una curva molta ampia, così come quella dei disservizi aerei con voli in ritardo e voli cancellati sempre più frequenti, più di quanto si possano pensare.

È bene sapere che i diritti dei passeggeri sono sanciti dal Regolamento Comunitario 261/2004, che fornisce tutte le spiegazioni per i viaggiatori, che, sfortunatamente, possono ricevere disservizi aerei per il ponte in vista.

Prima di partire, quindi, è bene informarsi e sapere che è possibile ricevere fino a 600 euro per un volo in ritardo o un volo cancellato. Un risarcimento aereo che prende il nome di compensazione pecuniaria, richiedibile quando vi siano comprovate responsabilità da parte della compagnia aerea per il ritardo o per la cancellazione del volo.

QUANDO SI PUÒ CHIEDERE IL RISARCIMENTO VOLO

La compensazione pecuniaria, prevista dal Regolamento Comunitario 261 del 2004, è possibile richiederla qualora un volo porta un ritardo di oltre tre ore all’arrivo, o quando il volo viene cancellato, con un preavviso inferiore a quattordici giorni, rispetto al volo acquistato e schedulato.

In entrambi i casi di volo cancellato o volo in ritardo, vi deve essere una responsabilità del vettore aereo. Pertanto non vi devono essere circostanze eccezionali che incidano con il disservizio aereo, come il maltempo o lo sciopero voli.

Altro caso in cui è possibile richiedere la compensazione pecuniaria è il caso di overbooking, cioè quando la compagnia aerea vende più biglietti rispetto ai posti realmente presenti nel velivolo, non facendo imbarcare il passeggero.

QUANTO AMMONTA IL RIMBORSO VOLO

In caso di volo cancellato, volo in ritardo o overbooking, il passeggero può ricevere fino a 600 euro, più eventuali spese sostenute per trasporti, hotel e pasti, a causa del disservizio aereo.

L’importo della compensazione pecuniaria varia in base alla distanza chilometrica della tratta aerea, che parte da 250 euro per i voli nazionali, 400 euro per i voli oltre i 1500 chilometri di distanza, mentre 600 per i voli intercontinentali, che partono dall’Europa e che superano i 3000 chilometri di distanza.

COSA SERVE PER APRIRE UN RECLAMO VOLO

Quando, sfortunatamente, ci si trova a vivere un disservizio aereo è bene conservare tutti gli scontrini e fatture di tutte le spese sostenute fino all’arrivo a destinazione.

Le spese extra sostenute per mezzi di trasporto, hotel e pasti, infatti, sono richiedibili insieme alla compensazione pecuniaria, qualora effettuate.

Oltre alle spese, sono necessarie tutte le comunicazioni intercorse con la compagnia aerea, che ha provocato il disservizio aereo. Tra queste sono fondamentali la prenotazione, dove è possibile ricavare l’importo sborsato per il viaggio aereo, ma anche la carta di imbarco che testimonia l’avvenuto disservizio ricevuto.

A queste è sicuramente opportuno avere con sé un documento di riconoscimento ed un iban, dove ricevere l’accredito del rimborso del volo cancellato o del volo in ritardo.

COSA FARE PER CHIEDERE RIMBORSO VOLO ONLINE

È possibile richiedere il rimborso ed il risarcimento del volo direttamente con la compagnia aerea, che, spesso, però non riescono a seguire le centinaia di migliaia di pratiche di assistenza che ricevono giornalmente da parte dei passeggeri.

In Italia, la claim company, che fornisce un servizio di assistenza totalmente gratuito e senza stampare neppure un foglio, è Italia Rimborso. Si tratta di una startup innovativa che è capace di riconoscere o meno, anticipatamente, il possibile esito della richiesta di risarcimento aereo, come testimoniato dalle positive recensioni presenti online.

Contents.media
Ultima ora