×

I ginecologi avvertono: “Non mettete i ghiaccioli sulle parti intime”

“Il ghiaccio può attaccarsi alla pelle delicata delle zone intime e causare traumi e danni anche gravi".

ghiaccioli
ghiaccioli

Il caldo torrido di questi giorni ha spinto un gruppo di ginecologi britannici a diffondere una segnalazione importante: “Non mettete ghiaccioli sulle parti intime, è pericoloso”. Infatti, come spiega la dottoressa Sarah Welsh al The Sun, “il ghiaccio può attaccarsi alla pelle delicata della vagina”. Questo, inoltre può “causare traumi e danni anche gravi”. Evitare i giochi erotici estremi è l’ammonimento dei ginecologi inglesi. Vediamo nel dettaglio i rischi collegati a questo gioco pericoloso.

No ai ghiaccioli sulle parti intime

La ginecologa britannica a spiegato i motivi per i quali occorre evitare di portare i ghiaccioli a contatto con le parti intime. “La vagina – spiega Sarah Welsh – è composta da una pelle molto delicata e sensibile. Inoltre, inserire qualsiasi alimento nella vagina può introdurre microbi, interrompendo il suo normale equilibrio e consentendo a un ambiente di crescita batterica e allo sviluppo di infezioni“.

Una collega di Sarah, la dottoressa Anne Henderson, inoltre, aggiunge: “Il ghiaccio a contatto con il calore del corpo si scioglie velocemente. Così il liquido come qualsiasi altra cosa con colorante alimentare, colorante, profumo o alti livelli di zucchero avrà un impatto negativo sul pH vaginale e sul lattobacillo e potrebbe aumentare il rischio di infezione vaginale come mughetto e vaginosi batterica”. Sono queste le patologie a cui vanno incontro coloro che utilizzano i ghiaccioli per giochi erotici con le parti intime.

Gioco erotico inutile e rischioso

Infine, per combattere il caldo questo gioco risulta sconsigliato oltre che inutile “poiché la temperatura corporea interna, compresa quella degli organi interni come la vagina, è impostata dal cervello e non può essere modificata dall’applicazione di alcun agente di raffreddamento come il ghiaccio, che nella migliore delle ipotesi fornirà un sollievo molto temporaneo prima che la temperatura aumenti di nuovo”.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche