×

Salute: Parente (Iv), 'prevenzione andrologica trascurata, serve cambio paradigma'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 30 nov (Adnkronos) – "Tra qualche anno vedremo i risultati negativi di aver trascurato alcune patologie e di non aver fatto la giusta prevenzione: sono stati trascurati molti screening, come Italia Viva siamo impegnati in legge di bilancio per colmare questo gap e ridurre le liste di attesa".

Lo ha detto la senatrice di Italia viva Annamaria Parente, presidente della commissione Sanità a palazzo Madama, aprendo il convegno 'Può un libro veicolare la prevenzione andrologica?' con prof. Ncola Mondaini, andrologo e professore associato di Urologia presso l’Università della Magna Graecia di Catanzaro, e dalla la dott.ssa Patrizia Prezioso, professionista della comunicazione ed esperta di tematiche sociali e sanitarie.

"La prevenzione andrologica sconta però anche il problema del tabù culturale: il concetto della prevenzione va visto come rispetto degli altri, è stato proprio il Covid ad averci insegnato che la nostra salute riguarda anche gli altri.

Problemi psicologici dalla sfera affettiva e sessuale soprattutto in era di pandemia non sono trascurabili, anche riguardo al mettere al mondo dei figli -ha proseguito Parente-. I dati sono preoccupanti: l’80 per cento degli uomini non va dall’andrologo e solo l’1 per cento ha meno di venti anni: dobbiamo fare in modo di lavorare a cambiare queste percentuali. È un tema collettivo, troviamo le modalità per tradurre in iniziative parlamentari le considerazioni di oggi".

"L’80 per cento degli uomini non va dall’andrologo: c’è da trovare una chiave per un cambio del paradigma attuale, ci vuole una conoscenza approfondita ed è per questo che abbiamo voluto scrivere questo libro, come un manuale all’uso pensato in modo trasversale scritto da un uomo e da una donna e diretto a tutte le età, uno strumento di conoscenza che è prevenzione, per il cambio di paradigma. L’obiettivo è invertire questi dati”, ha spiegato la dottoressa Patrizia Prezioso.

Contents.media
Ultima ora