Allergie ai cetrioli

Guide

Allergie ai cetrioli

La cross reattività è una condizione nella quale le allergie ai pollini delle piante vengono simulate da frutta e verdure che condividono una struttura proteica simile. Gli anticorpi immunoglobuline E si legano alle proteine di frutta e verdura, come i cetrioli, confondendoli con intolleranze ai pollini e provocando reazioni.

Funzione

Le allergie all’ambrosia sono associate alle zucche come l’anguria, il melone, le zucchine e i cetrioli. Le reazioni allergiche ai cetrioli e ad altre zucche generalmente si manifestano quando si consuma il cibo crudo invece che cotto.

Sintomi

La stagione dell’ambrosia cade tra agosto e settembre. Le persone con allergie all’ambrosia e alle zucche sperimentano i sintomi della febbre da fieno come rinorrea, starnuti, tosse e occhi lacrimanti e pruriginosi.

Sindrome orale allergica

Le allergie ai cetrioli possono causare la sindrome orale allergica, con prurito, gonfiore e formicolio alla bocca, alle labbra e alle labbra dopo il consumo.

Toccare cetrioli crudi potrebbe causare un’eruzione cutanea negli individui particolarmente sensibilizzati.

Reazioni gravi

Le allergie gravi al cetriolo causano sintomi come nausea, vomito, diarrea, affanno e anafilassi. L’anafilassi è una reazione pericolosa per la vita di una persona che viene causata dal gonfiore di gola e vie respiratorie e viene trattata con un’iniezione di epinefrina.

Prevenzione/Soluzione

Eliminare il cetriolo dalla dieta è un metodo efficace per evitare le reazioni allergiche. I sintomi allergici vengono trattati attraverso unguenti antistaminici ad uso topico per la pelle e antistaminici orali che riducono l’infiammazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*