Come prendersi cura del ficus COMMENTA  

Come prendersi cura del ficus COMMENTA  

L'albero di ficus più conosciuto è il Ficus Benjamin, noto anche come fico piangente

L’albero di ficus più conosciuto è il Ficus Benjamin, noto anche come fico piangente. Questo albero da interno ha bisogno di cure particolari per far sì che cresca sano e bello. Gli alberi sono un po’ sensibili e hanno ciò che noi chiamiamo sbalzi d’umore. I cambiamenti d’umore si verificano quando l’albero non riceve la cura adeguata o se vi è un mutamento ambientale. Una volta piantato nella posizione ideale, l’albero dovrebbe rimanere lì ed essere curato in base alla procedura seguente.

Leggi anche: Come coltivare semi di chia



Cosa serve

Fertilizzante (crescita miracolosa)

Vaporizzatore

Vaschetta per umidità (facoltativa)


Consigli:

1. Infilate un dito nel terreno per verificarne l’umidità prima di annaffiare. Un’innaffiatura eccessiva può far sì che le foglie diventino marroni. Se il terreno è umido o bagnato per pochi centimetri nel terreno, non annaffiate. Se il terreno è asciutto per pochi centimetri verso il basso, l’albero può essere annaffiato. Se notate che le foglie stanno cominciando a diventare giallastre, smettete di dargli l’acqua, perché il ficus ha acqua sufficiente e il terreno si deve asciugare.



2. Utilizzate un vaporizzatore per nebulizzare le foglie di ficus almeno due volte al giorno. L’umidità è molto importante durante la crescita di questo albero, e la normale umidità della casa non è sufficiente. Se non volete nebulizzare le foglie un paio di volte al giorno, potete utilizzare una vaschetta per l’umidità piena di ghiaia da mettere sotto il vaso pieno d’acqua per la fornitura di umidità.



3. Posizionate il ficus in un luogo con la luce solare non diretta, cioè in un luogo in cui c’è la luce filtrata. Tenetelo lontano dalle correnti d’aria.

L'articolo prosegue subito dopo



4. Date il fertilizzante al ficus durante la stagione di crescita ogni mese. Non date nessun tipo di fertilizzante alla pianta durante i mesi invernali.

Leggi anche

Quanto è sicura una porta blindata
Casa

Quanto è sicura una porta blindata

Vivere nel 21° secolo ha significato per l'uomo alti livelli tecnologici anche nel campo della sicurezza. Quanto è sicura una porta blindata Sono in molti oggi a volere una porta blindata sicura. Gioielli, quadri d'autore, orologi antichi, o macchine d'epoca richiedono oggi la stessa sicurezza di quella che ieri era necessaria per ville o castelli antichi. Il problema della sicurezza però non può ridursi oggi a una semplice porta blindata. Se infatti le nuove tecnologie hanno raggiunto livelli eccelsi, è anche vero che gli stessi sono quelli acquisiti dai ladri. Ragione, questa, per cui in teoria l'impossibile di ieri non Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*