Cosa simboleggia l’iris viola? COMMENTA  

Cosa simboleggia l’iris viola? COMMENTA  

Nonostante i sentimenti comunicati con le rose e i tulipani, l’iris viola è spesso l’aggiunta più suggestiva in una composizione floreale. Gli Iris, con più di 200 specie, hanno diverse forme e colori. Originari delle regioni temperate dell’emisfero settentrionale, ma coltivati in tutto il mondo, questi fiori prendono il nome dalla dea greca Iris, che significa “arcobaleno”, ed è apprezzato per i suoi fiori sofisticati e particolari.


Mitologia e storia

La dea greca Iris era considerata dagli antichi greci una messaggera tra il cielo e la terra, una personificazione dell’arcobaleno. Gli iris viola erano piantati sulle tombe delle donne per far sì che Iris le guidasse in cielo. I re egiziani si meravigliavano della forma squisita di questo fiore e disegni di iris sono stati trovati sui muri dei tepli egiziani. Nel medioevo, l’iris fu collegato all’aristocrazia francese e divenne il simbolo della Francia, il fleur-de-lis.


Significati religiosi

All’inizio del diciassettesimo secolo, il libro “Partheneia Sacra” fu scritto dal Gesuita inglese Henry Hawkins, e dedicato a una società devozionale, “Il Sodalizio Parteniano dell’Immacolata Concezione”. In quest’opera, Hawkins cita l’iris insieme ad altri fiori, come simbolo della Vergine Maria.


Saggezza e conoscenza

Poichè sono degli eleganti rappresentanti del colore viola, gli iris simboleggiano l’orgoglio, la saggezza, il successo, la conoscenza e la dignità.

L'articolo prosegue subito dopo


Venticinquesimo anniversario

L’iris viola è il fiore ufficiale per la celebrazione del venticinquesimo anniversario di matrimonio.

Il fiore per inati di Febbraio

Per chi è nato a febbraio, l’iris viola è il suo fiore, i suoi tre petali diritti significano fede, valore e saggezza.

Altre designazioni

L’iris viola è il fiore dello stato del Tennessee.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*