Dismenorrea secondaria: cause possibili

Salute

Dismenorrea secondaria: cause possibili

Dismenorrea è il termine medico-scientifico che viene utlizzato per indicare la patologia con cui vengono indicati i dolori ed i crampi addominali associati all'abbondanza del flusso del ciclo mestruale.

Dismenorrea è il termine medico-scientifico che viene utlizzato per indicare la patologia che si manifesta mediante la sintomatologia di dolori ed i crampi addominali associati all’abbondanza del flusso del ciclo mestruale.

Dismenorrea: di cosa si tratta

La dismenorrea è una patologia medica che colpisce, in particolare, le donne in età feconda: le giovanissime under 20 anni sono quelle che ne soffrono di più ed accusano maggiormente il problema. Per chi ha avuto il primo menarca in età giovanile quasi infantile (12 anni), sicuramente, il problema della dismenorrea ovvero delle mestruazioni abbondanti ed irregolari, è una patologia piuttosto diffusa e frequente. Le donne con mestruazioni abbondanti ed irregolari sono quelle che non hanno mai avuto figli o le cui madri hanno sofferto di dismenorrea in età giovanile.

Dismenorrea: sintomi

La dismenorrea è caratterizzata da dolore e da crampi addominali ed a livello del tratto gastro-intestinale: i sintomi sono dolore e crampi diffusi a livello della zona lombare e della schiena con concomitanza di nausea, vertigini, brividi, tremore, sudore e diarrea.
Si deve, poi, distinguere la dismennorea primaria da quella secondaria: la dismenorrea primaria presenta dolori e crampi già nella fase premestruale, in genere 2 giorni primma che inizi il flusso mestruale e hanno una durato di circa 72 ore.

I dolori legati alla dismenorrea primaria si riducono e vengono meno con il passare del tempo e l’avanzare dell’età fino alla totale scomparsa con la prima gravidanza.

Nel caso di dismenorrea secondaria il dolore inizia prima e si protrae per tutta la durata del ciclo mestruale. In certi casi, i crampi legati alla dismenorrea possono terribilmente interferire con le normali attività quotidiane e manifestarsi in maniera palese come problema debilitante.

Dismenorrea: cause

Alla base della problematica di abbondanza ed irregolarità delle mestruazioni vi sono diverse cause, le quali sono correlate alla dicversa tipologia di dismenorrea (primaria e secondaria). Nei casi di dismenorrea secondaria, le principali cause sono legate a patologie dell’apparato riproduttivo, come l’endometriosi, i fibromi uterini, infezioni della cervice uterina, l’infiammazione delle tube o delle ovaie, cisti ovariche o polipi.

A cagionare i crampi ed i dolori sono le contrazioni dell’utero dovute dalle prostaglandine, sostanze prodotte dall’utero responsabili del dolore. Queste molecole associate all’infiammazione sono le principali responsabili del dolore addominale e stimolano la contrazione dell’utero.

Come prevenire la dismenorrea?

In effetti, non esiste una cura che consenta di prevenire la dismenorrea fin dall’età giovanile.

Vi è, tuttavia, la possibilità di prevenire i dolori ed i crampi addominali con una cura alimentare a base di yoghurt, fermenti lattici, prebiotici, fibre alimentari come cereali intregrali, riso, quinia, soia e frutta e verdura cruda/cotta. Anche, lo svolgimento di attività fisica moderata e quotidiana consente di migliorare i dolori ed i crampi addominali. oltre, ai rimedi naturali, vi sono altri rimedi quali l’assunzione di farmaci antinfiammatori o anticoncezionali come la pillola che permette di ridurre gli spasmi dell’utero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

follicolite
Wellness

Follicolite e peli pubici

22 settembre 2017 di Notizie

La follicolite è un’infezione dei follicoli piliferi spesso dovuta a una depilazione poco delicata, che causa prurito e bruciore. Scopriamone cause e rimedi e vediamo come evitarla.