Europe 2020 Strategy, bassi investimenti in ricerca in Italia COMMENTA  

Europe 2020 Strategy, bassi investimenti in ricerca in Italia COMMENTA  

europe 2020 ricerca

Eurostat ha pubblicato il rapporto Europe 2020 Strategy facendo il punto sulla situazione dell’istruzione in Europa. Italia indietro nella ricerca.

Gli investimenti in ricerca in Italia sono troppo bassi per lo standard Europe 2020, secondo il rapporto Eurostat. Nel 2010 fu il Consiglio Europeo a stabilire gli obiettivi che composero il cosiddetto “Europe 2020 Strategy”. Uno di questi riguarda proprio gli investimenti in ricerca, espressi in percentuale sul Pil. 1,53% la quota stabilita a suo tempo.


Obiettivo 1,53% ancora lontano

Nel 2008, primo anno di monitoraggio del rapporto Eurostat, gli investimenti ammontavano in Italia all’1,16% del Pil. Nel 2013 si è arrivati all’1,31%, retrocedono all’1,29% l’anno successivo.

Un incremento dello 0,13% in 7 anni, per una media di +0,018% annuo prospetta un +0,11% da qui al 2020. La quota di investimenti in ricerca in Italia potrebbe raggiungere l’1,40% circa del Pil, ben al di sotto dell’obiettivo fissato dallo Europe 2020 Strategy.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*