Febbre da fieno: i sintomi delle allergie da erba COMMENTA  

Febbre da fieno: i sintomi delle allergie da erba COMMENTA  

L’allergia all’ erba nella rinite allergica è ciò che è altrimenti nota come febbre da fieno. Può causare sintomi come problemi respiratori e asma, prurito o orticaria, tosse costante e irritazione a naso, gola e occhi. Una allergia da erba è il tipo più comune di allergia stagionale ed è talvolta confusa con una allergia da polline di pioppo. Secondo l’Istituto Nazionale delle Scienze di Salute ambientale, ci sono oltre 1.200 tipi di erbe, ma ci sono solo poche specie che creano allergie nelle persone, tra cui gramigna, erba Johnson, Kentucky bluegrass, frutteto, erba dolce primavera e l’erba Timothy.


6

Irritazione di naso, gola e occhi

Le persone che soffrono di allergie da erba possono soffrire di lacrimazione, starnuti e congestione, mal di gola, secchezza, e tosse costante. Una allergia da erba può causare una gamma completa di problemi respiratori, affanno da innescare un attacco in piena regola e asma. Anche la congiuntivite allergica può verificarsi, che è un’infiammazione della membrana che riveste l’interno delle palpebre. Questo fa sì che gli occhi siano cerchiati di rosso, gonfi e talvolta anche con formazione di croste sulle palpebre. Le occhiaie allergiche – i cerchi scuri sotto gli occhi che sono causate da un aumento del flusso sanguigno in dotti irritati – possono verificarsi anche con una allergia da erba.


Irritazione della pelle

La pelle irritata, presenta rossore, prurito, eruzioni cutanee, urti e orticaria che possono tutti verificarsi a causa di una allergia da erba. Queste reazioni possono verificarsi ovunque sul corpo, ma spesso appaiono sulle mani e le dita. Alcuni medici chiamano questa reazione “febbre da fieno della pelle.” Il trattamento con antistaminici è di solito il modo migliore per gestire questo sintomo. Le reazioni possono essere gravi (anche anafilattiche) se l’allergene entra in contatto diretto con la pelle aperta, come quando un calciatore cade e raschia la gamba sul campo erboso.


Malessere generale

Come per altre allergie stagionali, molte persone si lamentano anche di estrema stanchezza, e del sentirsi mentalmente ottuso o “fuori di sè.” Queste persone si lamentano di sentirsi incapaci di concentrarsi gran parte del tempo. Mal di testa, sbalzi d’umore e anche nausea possono derivare da una allergia da erba.

L'articolo prosegue subito dopo


Sollievo naturale e prevenzione

Ci sono molti modi per prevenire le reazioni e, naturalmente, fornire sollievo una volta che si presentano i sintomi. La pulizia nasale giornaliera con uno spray nasale può essere un modo efficace per irrigare i dotti ed eliminare gli allergeni dei passaggi nasali. Un’altra misura preventiva è quella di indossare sempre una maschera quando si falcia l’erba, e mantenere l’erba tagliata molto corta. Utilizzare condizionatori d’aria in casa e in auto quando possibile. Invece di stendere i panni sul balcone, dove possono si possono attirare gli allergeni, tenere i vestiti in un essiccatore durante la stagione pollinica. Fare una doccia ogni sera prima di coricarsi per lavare via il polline. Invece per un mal di gola, gocciolamento nasale o tosse, provare gargarismi con acqua salata tiepida.

Medicazione

Ci sono molti diversi tipi di farmaci disponibili per chi soffre di allergie da erba. Colliri, spray nasali, decongestionanti e antistaminici sono i più popolari. Ci sono anche diversi farmaci disponibili che lavorano con il corpo in modi diversi per ostacolare il rilascio di istamine.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*