Muco e tosse: perché compaiono dopo aver smesso di fumare

Muco e tosse: perché compaiono dopo aver smesso di fumare

Salute

Muco e tosse: perché compaiono dopo aver smesso di fumare

Molto spesso, dopo aver smesso di fumare, si manifesta la comparsa di muco in eccesso accompagnato da una forte tosse persistente. Questi sintomi sono assai comuni perché dovuti all’interruzione dell’assunzione di sigarette. Tossire mentre si è “in astinenza” da nicotina può sembrare un controsenso, tuttavia oltre che essere del tutto normale, è anche un’azione benefica per il fisico.

Tutti i perché di muco e tosse in pochi punti

Durata

L’eccesso di muco e la comparsa della tosse possono durare da un paio di settimane a molti mesi. Questi disagi, tuttavia, dovrebbero manifestarsi con una frequenza sempre minore e scemare d’intensità. Se non si nota alcun miglioramento ovvero un affievolirsi di tali sintomi dopo circa un mese, è necessario rivolgersi ad un medico per accertamenti.

Funzione

Dal momento in cui l’assunzione del fumo viene interrotta, l’organismo procede ad espellere il muco dai polmoni. Questa iniziale e continua produzione di muco fa parte del processo di recupero del corpo.

Fortunatamente il tessuto sano, che permette l’espulsione del detto muco dal corpo, è rinnovabile nel sistema respiratorio.

Vantaggi

E’ bene espellere muco dal momento che esso contiene catrame e tossine. Ciò significa che queste sostanze dannose stanno anch’esse uscendo dal corpo e quindi abbandonando i polmoni. Questo processo fa sì che i rischi di infezione e le malattie correlate al fumo si riducano, permettendo così all’organismo di riacquistare la sua normale funzionalità polmonare.

Effetti

Tossire è davvero un buon segno poiché sta a significare che il corpo sta facendo del suo meglio cercando di ripararsi in fretta. L’altro lato della medaglia, però, è la probabilità abbastanza alta della comparsa dei sintomi correlati alla tosse. Alcuni di essi sono: mal di gola, naso che cola, lievi dolori al petto o secchezza delle fauci. Tutto ciò porta a stressare l’organismo e a rendere il recupero una fastidiosa scalata alla sopportazione.

Rimedi

Sopportare il dolore non è sempre necessario e questo non è decisamente uno dei casi affermativi.

Ci sono, infatti, alcune soluzioni che possono essere adottate per minimizzare il disagio causato da questi fastidi persistenti. Per quanto riguarda l’alimentazione è bene provare ad alleviarli bevendo molta acqua e mangiando cibi possibilmente freschi. Per quanto riguarda il benessere fisico, invece, è consigliabile fare di tanto in tanto dei profondi respiri tesi ad alleggerire il senso di costrizione toracica causato dai ripetuti colpi di tosse.

5 Commenti su Muco e tosse: perché compaiono dopo aver smesso di fumare

  1. Sono esattamente due mesi..quanto muco…ma jo un senso di liberazione….senza contare tutti gli altri benefici… Basta fúmo!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Couperose
Salute

Couperose: rimedi per il viso

18 novembre 2017 di Notizie

La Couperose o “Maledizione dei Celti” è una malattia dermatologica. Scopri le cause ed i trattamenti protettivi e alimentari per contrastarne l’insorgenza.