Latte di soia: perché sostituirlo a quello vaccino

Salute

Latte di soia: perché sostituirlo a quello vaccino

Latte di soia: perché sostituirlo a quello vaccino
Latte di soia: perché sostituirlo a quello vaccino

Latte di soia: nella legislazione europea è indicato come “bevanda di soia”. Non è un latte vero e proprio, quando sostituirlo al latte vaccino

Latte di soia è un drink simile al latte, derivato dalla spremitura di fagioli di soia gialli. Può essere usato come sostituto del latte vaccino(di mucca) in caso di necessità. E’ molto simile, ma va integrato, perché sia equilibrato. Se preso in sostituzione, va preso con zuccheri, grassi vegetali, calcio e vitamina B12. Il latte di soia contiene grassi vegetali, proteine e minerali. E’ un fatto che molti popoli non bevono latte e godono di ottima salute. Molti scienziati si sono domandati perché l’uomo continui a bere latte anche dopo lo svezzamento. Non è, infatti, elemento indispensabile per una dieta corretta. Non bisogna dimenticare, tuttavia, che il latte di vaccino è un’ottima fonte di calcio e le sue proteine sono essenziali per la costruzione e il ricambio dei tessuti.

Latte di soia: quando si sceglie il latte vaccino

La scelta di sostituirlo è un fatto individuale. Quando non si voglia toglierlo dalla dieta, dopo una certa età, la scelta del latte di soia può essere dettata da motivi personali. Si può essere allergici al latte vaccino, o al lattosio. Il latte vegetale è privo di colesterolo, di caseina e grassi animali. In alcuni casi, queste sostanze possono favorire l’obesità infantile. Ecco perché alcune mamme possono scegliere di darlo ai bimbi. Non ha la cremosità del latte vaccino, fornisce vitamine, sali minerali e fibre. Contiene anche acidi grassi insaturi(Omega 3) che favoriscono la circolazione e sono un buon scudo contro i radicali liberi. I bambini allergici al latte vaccino manifestano questa intolleranza con vomito, diarrea, o reflusso(e rigurgito). Negli adulti, invece, il latte di soia può essere utile per la prevenzione di malattie cardiovascolari e per ridurre i processi infiammatori. E’ indicato per quanti soffrano/siano predisposti di arteriosclerosi e/o diabete. Senza sottovalutare, infine, il contenuto di ferro del latte di soia(40 mg/l): 4 volte superiore a quello contenuto nel latte di mucca. In commercio, esistono vari preparati di latte di soia addizionati al calcio. Altre bevande vegetali oltre al latte di soia sono il latte di riso, il latte di avena, il latte di mandorle e cocco e il latte di capra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...