Le 3 Classificazioni dell’Amore Greco: Eros, Philos e Agape COMMENTA  

Le 3 Classificazioni dell’Amore Greco: Eros, Philos e Agape COMMENTA  

L’ Antica filosofia greca e la sua lingua descrivono tre tipi di amore. Tutte queste classificazioni d’amore accadono nel mondo umano, anche se una panoramica mostra come possano differenziare notevolmente l’una dall’altra.


Nella lingua greca, l’amore può essere classificato come eros, philos, o agape. Ognuno è dipendente dal tipo di rapporto che le persone vivono nell’amore.


L’ Eros è il più noto e avviene sempre tra due persone. La prima delle tre classificazioni vale per le relazioni romantiche tra gli esseri umani. L’ Eros, o l’amore erotico, si verifica quando l’attrazione fisica e sessuale portano gli manti a stare insieme fisicamente. Essa provoca le scintille proverbiali, e porta a diventare sentimentalmente o sessualmente coinvolti. La relazione può approfondirsi in vero amore, nel qual caso il Philos arriva a offrire compagnia e romanticismo per i partner, e, infine, a un impegno come il matrimonio e la famiglia. L’ Eros può anche portare le persone a più brevi rapporti sessuali, e tutto ciò che soddisfa coloro che sono coinvolti è giusto per loro.


Il Philos, è la seconda delle tre classificazioni dell’ amore in lingua greca e nella filosofia. Esso è più comunemente chiamato “amore fraterno”. Tuttavia, questo non significa che i rapporti formati da esso avvengano solo tra maschi o in famiglie biologiche. Invece, il philos significa un senso di parentela, condividendo la propria vita profondamente. Questo potrebbe essere un compagno di vita o semplicemente un buon amico o la persona da cui si è imparato a fidarsi. Per qualcuno al di fuori del rapporto di philos, potrebbe assomigliare un po’ all’eros quando un uomo e una donna hanno un rapporto così stretto, ma fino a quando l’ amicizia è solo conoscenza e non si superano i propri confini, il philos può continuare a legare platonicamente come veri fratello e sorella per molto più a lungo di quanto gli altri si possano aspettare. Molte persone sperimentano vari gradi di questa seconda classificazione d’ amore per diverse persone nel corso di una vita, questo infatti è un evento naturale.

La finale delle tre classificazioni è l’Agape. Esso è diventato ampiamente compreso in ambienti cristiani come il perfetto amore che Dio ha per la creazione espresso nel versetto 3:16 di Giovanni. L’ Agape è l’unico amore veramente perfetto e incondizionato, non può essere realizzato da persone l’ uno per l’ altra, siccome le persone sempre pongono dei limiti sull’ amore in qualche modo. La perfezione trovata in Dio nella creazione, resta quindi in ogni quadro, come l’esempio a cui l’umanità dovrebbe aspirare. Cercando di raggiungere un tale rapporto con un altro dà alla persona un livello molto più forte di eros e philos degli altri esseri umani. Semplicemente un essere umano non è in grado di arrivare all’ agape come il Creatore. Particolarmente noto in molti scritti cristiani, l’agape, si riferisce a Gesù non solo come al Salvatore, ma anche come ad un fratello dell’umanità.

Così, si può vedere anche in una breve panoramica, come l’ antica lingua greca ha istituito tre classificazioni sull’ amore. Eros, Philos, e agape hanno ciascuno il loro posto in ogni cuore umano. Ogni tipo di amore può portare a simili stati e molte persone hanno avuto fasi diverse comprendenti tutte e tre ad un certo punto durante il ciclo della propria vita.

L'articolo prosegue subito dopo


Queste tre classificazioni di amore come descritti dai Greci informano il mondo ancora nel ventunesimo secolo del quadro di riferimento con cui comprendere le relazioni tra le persone e non solo con il mondo, ma con il Creatore stesso.

Amore e Psiche

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*