OLIO D’ARANCIA CONTRO LE TERMITI COMMENTA  

OLIO D’ARANCIA CONTRO LE TERMITI COMMENTA  

L’olio d’arancio o d-limonene è noto per la sua capacità di uccidere le termiti al primo contatto. Questo olio è in realtà un terpene liquido incolore idrocarburico che danneggia la termite quando spruzzato direttamente sull’insetto. A causa della riluttanza ad usare prodotti chimici corrosivi, molte persone preferiscono utilizzare questo tipo di trattamento. È da notare che il prodotto va spruzzato direttamente sulla termite per ottenere l’effetto desiderato.


 

1) Esamina meticolosamente le aree in cui le termiti hanno nidificato all’interno della casa. Cerca eventuali sciami di insetti alati al di fuori della casa o nella sporcizia. Controlla eventuali mobili in legno, quadri  e pareti per individuare le termiti o i loro escrementi. Passeggia intorno alla casa per vedere se fossero presenti nidi nel vespaio, nei muri esterni e nelle travi in ​​legno.


2) Acquista l’olio di arancio presso il tuo negozio di alimentari di fiducia, nel negozio di agraria o in quello per le forniture da giardinaggio. Visita pochi posti e confronta i prezzi. La quantità di olio di arancio dipende dalla portata del problema delle termiti.  Ricorda che una buona idea per risparmiare è di creare il prodotto da te, come già illustrato in uno dei nostri articoli dedicati.


3) Spruzza il prodotto direttamente sulle termiti che scovi. L’olio d’arancio è efficacissimo ma solo se a diretto contatto con l’insetto. Comunque non temere per le superfici della casa: non macchia, non rovina tessuti né superfici e deodora piacevolmente l’ambiente.

L'articolo prosegue subito dopo


4) Getta gli insetti morti in un sacco della spazzatura. L’acido agrumato presente nell’olio arancione corrode l’esoscheletro dell’insetto. Continua a spruzzare fino a che non vedi l’arresto degli insetti in movimento.

5) Getta via il sacco della spazzatura (nell’umido), così da evitare altre contaminazioni nel caso in cui le termiti non fossero tutte morte.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*