Padre del premier Renzi indagato per bancarotta fraudolenta

Cronaca

Padre del premier Renzi indagato per bancarotta fraudolenta

tiziano-renzi-300x225

Tiziano Renzi, padre del Presidente del Consiglio Matteo, ha problemi con la giustizia. E’ infatti indagato dalla Procura di Genova per il reato di “bancarotta fraudolenta” per il fallimento di una società di distribuzione di giornali, avvenuto nel 2013. Il padre di Renzi, però, non appare minimamente preoccupato dell’inchiesta in corso sul suo conto. La società in questione si chiamava “Chil Srl”, poi divenne “Chil Post Srl”: nel 2007 il suo fatturato ammontava a circa sette milioni di euro.

Tiziano Renzi era titolare dell’impresa fino a quando l’ha ceduta ad un imprenditore genovese, che poi ha fallito. A muovere l’inchiesta sarebbe stato un debito lasciato da Renzi e mai saldato, che ora è stato rivendicato nella procedura del fallimento societario. Nel frattempo l’azienda ha cambiato nome ed appartiene ad un nuovo titolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...