Produrre energia camminando: le suole intelligenti COMMENTA  

Produrre energia camminando: le suole intelligenti COMMENTA  

suole intelligenti

La loro idea è quella di realizzare suole intelligenti per produrre energia camminando. Sono 2 ricercatori dell’Università del Wisconsin.

Energia da suole intelligenti. Si chiamano Tom Krupenkin e Ashley Taylor e sono due ingegneri meccanici. Fanno i ricercatori presso l’Università del Wisconsin Madison, negli Usa, e da qualche tempo (dal 2011) stanno cercando di mettere a punto un sistema che consenta di produrre energia camminando.

Le chiamano suole intelligenti, particolari suole con cui equipaggiare le scarpe. L’idea di base è quella di convertire parte dell’energia che si impiega per muoversi (energia cinetica) in energia per alimentare apparecchiature elettroniche.


Ad ogni impatto con il suolo, si creano migliaia di piccolissime bolle in movimento. Il fenomeno chiamato elettrowetting inverso su dielettrico (rewod) permette di produrre energia elettrica a partire proprio dallo spostamento di queste bolle. Le bolle sono fatte di un liquido conduttivo e si muovono su superfici realizzate in specifici materiali isolanti. In questo modo si creano le condizioni ottimali per il rewod.


I due ricercatori sostengono di avere fatto enormi passi avanti, specificando che la loro soluzione – diversa da altri metodi, come la conversione elettromagnetica – consentirà, una volta messa a punto in via definitiva, di ottenere elevate densità di energia (fino a 10 kW per metro quadro è l’obiettivo dichiarato).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*