Quali sono le cause del calo di voce? COMMENTA  

Quali sono le cause del calo di voce? COMMENTA  

Il termine scientifico è “disfonia”, per i più si chiama semplicemente “calo di voce”. Nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno passeggero, ma quando persiste è meglio indagare più a fondo. Se si è un fumatore, per esempio, la causa del calo di voce può essere l’inalazione di sostanze irritanti, che a lungo andare può provocare infiammazioni croniche.


Infatti spesso i fumatori più incalliti hanno la voce cavernosa e dal tono basso, e sono più esposti al rischio di contrarre il tumore alle corde vocali. Per questo, se la disfonia dura più di 15 giorni è meglio andare da uno specialista. Infatti questo tumore, se viene diagnosticato precocemente, può essere curato con ottimi risultati funzionali nella maggior parte dei casi. L’origine del calo di voce può essere muscolare o nervosa.


Quando si è stressati, la tensione nervosa a volte viene scaricata a livello della muscolatura del collo e della laringe: infatti, bisogna ricordare che le stesse corde vocali sono costituite principalmente da muscoli. Se a questo si aggiunge un utilizzo prolungato della voce si può andare incontro a un loro sovraffaticamento, che genera disfonia. Inoltre, molte persone quando sono in ansia o nervose, avvertono continuamente la sensazione di dover raschiare la voce (raclage) e, con il tempo, questo tic può portare alla formazione di granulomi che, essendo percepiti come corpi estranei, aumentano il desiderio di tossire.


Chi per lavoro utilizza molto la voce (per esempio gli insegnanti), parla a lungo, velocemente, con un volume eccessivo, senza fare pause, soggiorna in ambienti particolarmente secchi e non segue le corrette regole di igiene vocale ha più probabilità di avere cali di voce. Inoltre, le donne possono soffrire maggiormente di malattie da surmenage (stress) delle corde vocali, poiché questi organi vibrano più velocemente rispetto a quelli degli uomini.

L'articolo prosegue subito dopo


Il calo di voce potrebbe essere la conseguenza di un’irritazione cronica della laringe oppure di un’irritazione dovuta all’acido da reflusso. Il reflusso gastroesofageo può essere la causa di voce bassa e raucedine. Questo succede perché il cibo e i succhi gastrici, risalendo verso l’esofago, possono creare irritazione alla gola e alle corde vocali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*