Smagliature in gravidanza: cosa fare e come eliminarle

Salute

Smagliature in gravidanza: cosa fare e come eliminarle

Smagliature gravidanza
Smagliature in gravidanza: cosa fare e come eliminarle

Smagliature in gravidanza: cosa fare e come eliminarle. Alcuni consigli efficaci per combattere o prevenire questo fastidioso disturbo.

Le smagliature sono un disturbo fastidioso che colpisce molte donne ma anche una piccola percentuale di uomini. Si tratta di inestetismi difficili da combattere poiché non semplici da cancellare. Molte donne si danno quindi fare tramite creme, oli e altri prodotti atti a contrastare il fenomeno. Le smagliature si presentano generalmente di colore rosso o bianco. Sono rosse se si sono formate da poco e se invece si sono costituire da più tempo sono bianche. Sono inoltre simili a cicatrici e si formano quando il tessuto cutaneo perde la sua elasticità. Come comportarsi dunque, se si formano smagliature durante la gravidanza?

Smagliature in gravidanza: quali cause le provocano?

È bene sapere che, nel 99% dei casi, eliminare le smagliature non è possibile. È però possibile curarle, prevenire o semplicemente far sì che migliorino divenendo evidenti il meno possibile. Esse sono causate da numerosi fattori: perdita di peso, uso di farmaci, cause genetiche o endocrine ecc. La pelle subisce una certa tensione e si trasforma in smagliatura. Le zone che subiscono maggiormente tale disturbo sono fianchi, cosce, glutei, addome, seno, braccia. Molto spesso l’effetto fisarmonica dato dalle diete che portano a perdere molti chili in poco tempo contribuisce a farle comparire. Altre cause sono stress, sedentarietà, disidratazione.

Smagliature in gravidanza: cosa fare per prevenirle o eliminarle?

Esistono molti modi per curare o prevenire le smagliature, tra cui utilizzare creme e oli che ammorbidiscano la pelle aiutandolo a elasticizzarsi. È ovviamente fondamentale non fumare, seguire una buona dieta, non alterare il peso in poco tempo, fare attività fisica. In gravidanza, utilizzare estratti di placenta, vitamine, biostimoline. È importante bere almeno un litro d’acqua ogni giorno per idratarsi. È inoltre possibile utilizzare un esfoliante per rimuovere cellule morte. Evitare bagni caldi e soprattutto lunghi. Le smagliature rosse sono curabili perché sono meno datate e il loro effetto è transitorio. Se sono bianche, al contrario, sono difficili da curare ragion per cui si richiede spesso e volentieri un intervento chirurgico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...