Un caso Minetti a Napoli: Fli chiede le dimissioni della Pascale, soubrette di Telecafone COMMENTA  

Un caso Minetti a Napoli: Fli chiede le dimissioni della Pascale, soubrette di Telecafone COMMENTA  

20120721-100009.jpg

Francesca Pascale, fondatrice del comitato “Silvio ci Manchi”, papi girl, al punto tale di essersi guadagnata l’appellativo di “fidanzatina del premier”, consigliere alla Provincia di Napoli ma, nota sopratutto per la sua partecipazione alla trasmissione Telecafone e per la canzoncina «Se abbassi la mutanda si alza l’auditelle…», che cantava con tanto orgoglio, rischia di diventare un nuovo caso Minetti.

Proprio in virtù di quanto sta accadendo alla Regione Lombardia, Enrico Flauto, capogruppo Fli alla Provincia ha chiesto le dimissioni della Pascale. Flauto attacca:

Come a Milano c’è chi chiede le dimissioni della Minetti dal Consiglio regionale lombardo, qui a Napolichiedo le dimissioni della Pascale da consigliere provinciale per la sua scarsissima partecipazione alla vita dell’ente.

Le sue presenze in Consiglio ed in Commissione, dall’inizio dell’anno, possono infatti contarsi sulle dita di una mano. E forse potremmo addirittura trovarci di fonte ad un pugno chiuso.

«Anche negli anni scorsi – riporta il Corriere del Mezzogiorno – la Pascale ha frequentato la Provincia in maniera assai sporadica. Se ha altri impegni, se l’organizzazione dei suoi tempi non le consente di prendere parte con la dovuta assiduità alle attività del Consiglio e dei suoi organismi, si dimetta e lasci il posto a qualcuno che magari ha maggiore voglia, tempo o spazio per occuparsene.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*