×

A Torino eseguito trapianto di fegato da positivo a positivo con terza dose

Chirurgia da manuale a Torino, dove in modalità multidisciplinare è stato eseguito un trapianto di fegato da positivo a positivo con terza dose

Eccezionale trapianto alle Molinette di Torino

Chirurgia di altissimo livello a Torino, dove presso l’ospedale Molinette è stato eseguito un trapianto di fegato da positivo covid a positivo con terza dose di vaccino. L’intervento da manuale presso il nosocomio piemontese è durato sette ore e perfettamente riuscito, nonostante il Centro Nazionale permettesse solo il trapianto da donatore positivo a ricevente triplo vaccinato negativo al virus. 

Il team del professor Romagnoli fa il “miracolo”: trapianto di fegato da positivo a positivo vaccinato

L’intervento è stato eseguito dal team del professor Renato Romagnoli e i media spiegano come a fine trapianto il paziente abbia ricevuto una dose di anticorpi monoclonali e sia stato ricoverato presso la Rianimazione Covid 1. Ma come mai i sanitari hanno deciso di “violare” il protocollo? 

Perfette condizioni di compatibilità per quel trapianto di fegato da positivo a positivo con booster

Lo hanno fatto perché le condizioni del fegato del paziente lo consentivano.

Una nota dell’ospedale ha spiegato che “lo sforzo multidisciplinare ha dimostrando che il Covid non impedisce il trapianto di organi in sicurezza”. Il donatore era un 47enne deceduto per cause cerebrovascolari all’ospedale di Domodossola ed il suo fegato presentava assolute caratteristiche di compatibilità con la donazione. 

Un 56enne asintomatico della provincia di Torino ha beneficiato del trapianto di fegato da positivo a positivo 

Il ricevente è un 56enne della provincia di Torino, affetto da cirrosi complicata da neoplasia epatica primitiva, in lista al Centro Trapianti della Città della Salute e risultato positivo al tampone ma asintomatico

Contents.media
Ultima ora