×

**Appalti: Fico, 'necessaria semplificazione ma no a indebolire controlli'**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 18 giu. (Adnkronos) – "La Relazione di Anac assume quest’anno una rilevanza quanto mai centrale, per il dibattito parlamentare e pubblico. Ci consente per un verso di fare un bilancio delle deroghe e semplificazioni apportate nell’ultimo anno al Codice dei contratti pubblici al fine di sostenere e rilanciare l’economia durante la crisi generata dalla emergenza sanitaria".

Così il presidente della Camera, Roberto Fico, alla presentazione della relazione annuale 2020 dell’Anac a Montecitorio.

"Per altro verso, la relazione può fornire un contributo importante per valutare meglio le ulteriori modifiche prospettate da provvedimenti di urgenza in corso di esame presso le Camere, in particolare per l’attuazione del Piano nazionale per la ripresa e la resilienza. Non intendo naturalmente, in coerenza con il mio ruolo istituzionale, entrare nel merito delle misure adottate o in corso di adozione.

C’è stato un intenso dibattito pubblico in queste settimane, non scevro da polarizzazioni".

"Da un lato, si è sostenuto che il rilancio dell’economia dopo la crisi imporrebbe una drastica riduzione dei controlli anticorruzione e una radicale semplificazione delle procedure relative all’esecuzione di lavori pubblici. Alcuni sono persino giunti a identificare nell’Anac un fattore decisivo di blocco o rallentamento nella realizzazione di opere pubbliche ed investimenti".

Contents.media
Ultima ora