Barcellona: quartieri pericolosi e da evitare
Barcellona: quartieri pericolosi e da evitare
Lifestyle

Barcellona: quartieri pericolosi e da evitare

Barcellona
Barcellona

Ti trovi a Barcellona ma la conosci troppo poco per aggirarti per i vari quartieri? Ecco le zone pericolose, che sarebbe meglio evitare.

Barcellona è la seconda città per numero di abitanti della Spagna ed è la capitale della regione autonoma della Catalogna. Si tratta di una delle città più belle al mondo, con numerosi siti inseriti nel Patrimonio dell’umanità dell’Unesco e famosa in tutto il mondo per l’architettura e l’arte. Tuttavia nella città ci sono dei quartieri poco sicuri che è meglio non frequentare per non avere problemi di nessun tipo.

Barcellona, bellezza catalana

La città di Barcellona è cosmopolita e ricca di luoghi d’arte tuttavia è meglio conoscere prima della partenza ed evitare mentre ci si trova in città dei quartieri pericolosi per non rischiare di avere problemi di nessun tipo. Barcellona ha vari luoghi dichiarati Patrimoni dell’umanità dall’Unesco come: Parco Guell, Palazzo Guell, Casa Mila, Casa Vicens, Facciata della Natività e cripta della Sagrada Familia, Casa Batllo, Palau de la Musica Catalana, Hospital de Sant Pau e Cripta della colonia Guell.

I quartieri pericolosi di Barcellona

I quartieri più pericolosi della città di Barcellona sono zone che è meglio non frequentare se non si vuole incorrere in problemi di alcun tipo.

Quartieri della Ciutat Vella

Il quartiere della Città Vecchia: in passato luoghi malfamati, da cui stare alla larga soprattutto di notte, oggi migliorati e diventati famosi per la movida notturna.

Magari è meglio non addentrarsi troppo di notte nelle aree meno battute, dove non ci sono locali.

La Ciutat Vella è costituita dai seguenti quartieri: il Barrio Gotico, con le sue viuzze labirintiche, la Barceloneta, definita la “Napoli di Barcellona”, con le sue stradine, i panni stesi e gli scantinati, oggi sede di molti localini e un tempo sede di pescatori, con la piccola criminalità. C’è anche il quartiere de La Ribera, in passato roccaforte della città, oggi riqualificato e il Raval, detto anche barrio Xino: l’unico quartiere della Città Vecchia con delle tracce del passato con zone a luci rosse non molto raccomandabili.

Stazioni

Le stazioni dei treni sono di sicuro i luoghi più pericolosi, quindi è necessario stare attenti quando si arriva o si parte col treno e cercare di evitare di mostrare i soldi in pubblico, in particolare nei pressi delle biglietterie e nei negozi presenti o nelle vicinanze.

Consigli utili per chi viaggia

Ecco dei consigli utili per coloro che vogliono vistare la città e evitare borseggi. Innanzitutto è utile cercare di non dare troppo nell’occhio, provando a confondersi con i locali, quindi non bisogna tenere zainetti e macchine fotografiche troppo in vista. Evitare le folle, zone prelibate dei ladri e non lasciare oggetti personali anche di valore incustoditi sotto l’ombrellone e non portare con sé carta d’identità e tanti contanti, ma lasciarli in albergo. Non lasciare mai borsette per terra se si è nei ristoranti e tenere sempre d’occhio i propri effetti personali quando si è sulle Rambla, magari intenti a guardare la cartina della città.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora