> > Covid: Mattarella, 'da Regioni assunzione responsabilità politica...

Covid: Mattarella, 'da Regioni assunzione responsabilità politica su scelte non facili'

default featured image 3 1200x900

Monza, 6 dic. (Liv/Adnkronos) - Considerando "l’esigenza di assicurare la rapidità e la flessibilità degli interventi", durante la fase della pandemia "sono stati riconosciuti alle Regioni poteri significativi, da esercitare nel quadro definito dal legislatore e co...

Monza, 6 dic.

(Liv/Adnkronos) – Considerando "l’esigenza di assicurare la rapidità e la flessibilità degli interventi", durante la fase della pandemia "sono stati riconosciuti alle Regioni poteri significativi, da esercitare nel quadro definito dal legislatore e consolidato attraverso le intese". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento all’evento ‘L’Italia delle Regioni’, in corso alla Villa Reale di Monza.

Alle Regioni, sottolinea Mattarella, "è stato chiesto di valutare e adottare misure tempestive in relazione a specifiche situazioni sopravvenute di aggravamento del rischio sanitario verificatesi nel loro territorio.

Questo peculiare ruolo riconosciuto alle Regioni, giustificato dal fatto che si era in presenza di un’emergenza di carattere prettamente sanitario, ha comportato un’assunzione di responsabilità politica in merito a scelte spesso non facili e compiute in un momento particolarmente drammatico per la vita dei nostri concittadini".

La circostanza che, insieme al governo e al Parlamento, le Regioni abbiano svolto "un ruolo altamente significativo" e vi siano state "forme di coinvolgimento" dei Comuni "ha alimentato la fiducia e l’adesione dei cittadini alle decisioni assunte, assai spesso di rilevante impatto sulla vita individuale e collettiva".

E in questa fase di estrema delicatezza, "la Conferenza delle Regioni ha svolto un ruolo di grande rilievo, costituendo per il governo un interlocutore fondamentale, in grado di mediare tra le diverse sensibilità regionali e di assicurare quell’unità di intenti e di posizioni indispensabile in un momento così critico per i cittadini". La Conferenza, cioè, si è dimostrata "la sede idonea ad assumere decisioni e a individuare soluzioni con rapidità, rafforzando il consenso in merito a scelte, ripeto, non facili ma necessarie".