×

Milano, scandalo a Malpensa: passeggero nudo in coda

L'uomo indossava un cappello a cilindro di colore nero ed un costume fluorescente. L'abito era in pieno stile "Borat".

Un immagine che ha lasciato tutto l’aeroporto senza parole. Un uomo si è presentato all’imbarco EasyJet, completamente nudo. Non è di certo passato inosservato, il passeggero è stato fermato e bloccato dalla Polizia.

La vicenda

Durante la mattinata di Venerdì 12 Luglio 2019 all’aeroporto di Malpensa, è successo un fatto alquanto particolare. Un uomo si è presentato all’imbarco del suo volo EasyJet, al terminal due dell’aeroporto milanese, indossando un costume che lasciava trasparire l’intero corpo.

L’uomo indossava un cappello a cilindro di colore nero ed un costume fluorescente. L’abito era in pieno stile “Borat”. In mano, la fedelissima lattina di birra. Gli altri passeggeri sono rimasti allibiti. Ma nessuno ha rinunciato a scattare qualche fotografia della scenografica scena.

La polizia è stata prontamente avvertita ed ha bloccato l’insolito passeggero.

Casi simili

A Marzo 2019, a Mosca nell’aeroporto di Domodedovo, un uomo si è presentato completamente nudo, giustificandosi dicendo che senza abiti era più aerodinamico.

L’uomo, un 38enne ha tentato di salire sul volo U6 della Ural Airlines diretto a Sinferopoli in Crimea.

La polizia aeroportuale lo ha immobilizzato ed il soggetto non sembrava ubriaco o sotto effetti di stupefacenti. Questo il motivo per cui è risultato ancora più pericoloso. Trattenuto in aeroporto per qualche ore, giusto il tempo per conoscere le generalità e la provenienza. L’uomo è stato poi portato in un ospedale psichiatrico per effettuare ulteriori controlli. L’uomo è stato ricoverato in stato confusionale.

Nato a Milano, classe 1995, è laureando in "Scienze Sociali per la globalizzazione". Oltre che con Notizie.it ha collaborato con TMS.


Contatti:

Contatti:
Marco Bruto

Nato a Milano, classe 1995, è laureando in "Scienze Sociali per la globalizzazione". Oltre che con Notizie.it ha collaborato con TMS.

Leggi anche