> > Dal  Pd arriva una proposta di legge “più mirata” contro la ricostituzi...

Dal  Pd arriva una proposta di legge “più mirata” contro la ricostituzione partito fascista

Walter Verini, parlamentare Pd

Troppi episodi che accadono con la simbologia del Ventennio, dal Pd arriva una proposta di legge “più mirata” contro la ricostituzione partito fascista

Dal  Pd arriva una proposta di legge “più mirata” contro la ricostituzione partito fascista, a presentarla il senatore dem Walter Verini che ripropone il testo elaborato a suo tempo da Emanuele Fiano.

Ha spiegato il parlamentare anche con un post Facebook: “Ho voluto depositare in Senato, tra i primi atti della nuova legislatura, il ddl contro la ricostituzione del partito fascista che ripropone il testo della proposta di legge che alla Camera era stata presentata, nella scorsa legislatura, da Emanuele Fiano e tanti altri deputati”. 

La proposta di legge contro il partito fascista

Ovviamente l’Italia ha già una norma di rango sul tema ma Verini ha precisato: “Il ddl ( che aveva già avviato il suo iter interrotto dallo scioglimento anticipato delle Camere) modificando l’articolo 604-bis del codice penale, intende punire con la reclusione fino a un anno e sei mesi o con la multa fino a 6.000 euro chi propaganda idee fondate sull’esaltazione dei metodi eversivi dell’ordinamento democratico propri dell’ideologia fascista o nazifascista“.

E poi: “Senza voler toccare, infatti, la normativa speciale vigente in materia, in particolare la legge 20 giugno 1952, n. 645, la cosiddetta ‘legge Scelba‘, l’obiettivo del ddl è di colmare alcune lacune del nostro ordinamento, da cui discende che, ad esempio, è punibile chi pubblicamente esalta esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche, solo nella misura in cui tali attività, anche per le modalità con cui sono poste in essere, lascino presagire la possibile riorganizzazione del partito fascista“. 

“Troppi episodi nel nome di quell’ideologia”

Lo scopo (non detto ma evidente) è “cautelarsi” dunque con un ddl che, oggi che si appresta ad andare al governo Giorgia Meloni, per Verini è attuale. Ha detto il senatore del partito guidato da Enrico Letta fino a marzo: “Ci sono troppi, quotidiani, episodi di odio, violenza, amplificati esponenzialmente dal web, che accadono in nome di gesti e simbologia neofascisti e neonazisti da parte di tanti gruppi, movimenti, ambienti dell’estrema destra spesso collusi con la criminalità organizzata”.