USA, prete cattolico arrestato per pedofilia | Notizie.it
USA, prete cattolico arrestato per pedofilia
Esteri

USA, prete cattolico arrestato per pedofilia

Lo scandalo porta alla luce fatti risalenti agli anni '90, quando padre Thomas P. Ganley avrebbe abusato di un ragazzino tra i 14 e i 17 anni.

In New Jersey, è venuto a galla un caso di abusi sessuali commessi da un parroco cattolico nei confronti di un minore negli anni ’90. Il prete è stato immediatamente arrestato, ed è chiamato a rispondere delle accuse di fronte a un giudice. Il vescovo ha espresso solidarietà per la vittima dell’abuso, dichiarando che nessuno aveva ricevuto segnalazioni riguardanti questo caso di pedofilia.

Nuovo caso di abuso sessuale nella Chiesa

Ha origine nel New Jersey un nuovo, oscuro caso di pedofilia perpetrata all’interno della Chiesa cattolica statunitense: a commetterla sarebbe stato padre Thomas P. Ganley, 63 anni, che ad oggi esercitava le sue funzioni nella chiesa dei santi Filippo e Giacomo di Phillipsburg. I crimini commessi risalgono tuttavia a tempi più lontani: erano gli anni ’90, quando Ganley operava nella chiesa di Santa Cecilia – appartenente alla stessa diocesi – che, secondo l’accusa a cui il funzionario religioso è chiamato a rispondere, questi avrebbe abusato sessualmente di un minore, nello specifico di un ragazzino tra i 14 e i 17 anni.

Al momento il parroco si trova in custodia delle forze dell’ordine. Si tratta del primo caso di violenza sessuale aggravata in cui è chiamata a investigare la Clergy Abuse Task Force, un’associazione creata lo scorso anno per approfondire eventuali abusi messi in atto dai preti.

Il vescovo “Preghiamo per la vittima”

Tuttavia, sembra che la comunità non fosse al corrente di alcun abuso commesso da Thomas Ganley, né negli anni ’90, né in tempi più recenti. “La diocesi non ha mai ricevuto alcuna accusa di abuso sessuale o altri atti illeciti nel passato concernenti Padre Ganley – ha dichiarato in una nota il vescovo della diocesi di Metuchen, James F. ChecchioL’abuso sessuale di un minore è uno dei peggiori crimini perché è commesso contro i più innocenti e vulnerabili membri della società. Sono profondamente dispiaciuto di venire a conoscenza di questo abuso e della sofferenza della vittima”. Il vescovo ha poi dichiarato che la diocesi sta provvedendo a informare della notizia tutte le parrocchie e le organizzazioni in cui Padre Ganley ha operato in passato, e che la sua diocesi, seguendo il protocollo della Chiesa, ha eliminato Ganley dall’elenco dei parroci, come è già possibile verificare dal sito web della diocesi. “Preghiamo per la vittima di questo crimine, e per la guarigione di chiunque ne sia stato colpito” ha concluso il vescovo Checchio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche