×

Coronavirus: boom e-learning, Fluentify aiuta a orientarsi nella scelta

Condividi su Facebook

Roma, 1 giu. (Labitalia) – Se prima dell’emergenza sanitaria la formazione aziendale a distanza era una scelta, legata per lo più a motivazioni come la flessibilità di orari o il risparmio di costi, ora per molte aziende è diventata una necessità se non l'unica alternativa per mantenere aggiornate le competenze professionali dei propri dipendenti.

Già nelle primissime settimane di lockdown si era registrato un incremento esponenziale della richiesta di corsi di formazione online, con un incremento di +100% a fine marzo, secondo Google Trends. L’incremento è destinato a non fermarsi: il Global Market Insights ha stimato un trend di crescita della formazione a distanza dai 190 miliardi di dollari del 2018 a più di 300 miliardi di dollari nel 2025. Secondo Technavio l’e-learning in Europa raggiungerà oltre 36,25 miliardi di dollari tra il 2019 e il 2023.

Ma come orientarsi nella vasta offerta di webinar, dirette in streaming e corsi online? Il futuro della formazione è iniziato ma bisogna essere pronti ad accoglierlo. Dotarsi semplicemente di una piattaforma tecnologica, attraverso cui i relatori tengono i corsi e i partecipanti si collegano, non è infatti sufficiente. È necessario offrire percorsi di apprendimento che abbiano al centro i partecipanti, fornendo loro contenuti cuciti su misura delle diverse esigenze e con la possibilità di misurare i risultati in tempo reale.

È proprio questa la filosofia che ha caratterizzato fin dalla sua fondazione nel 2013 Fluentify, la piattaforma per l'apprendimento delle lingue a distanza. “Fluentify – spiega il direttore commerciale Carlo Maria Leardini – è una nativa digitale, non lo è diventata per necessità. Fin dagli inizi le nostre soluzioni sono state pensate per rispondere alle esigenze delle imprese che vogliono offrire ai propri dipendenti un servizio altamente personalizzato. Proponiamo un’offerta che supera i limiti del corso in aula e di gruppo, perché ogni utente ha un piano dedicato in base al proprio livello, che può perfezionare in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo mobile, prenotando o dando disdetta della sessione formativa, anche con pochissimo preavviso".

La nuova frontiera dell'apprendimento comporta, dunque, grande flessibilità nella fruizione dei contenuti ma non solo: "Solitamente le aziende che scelgono la nostra piattaforma sono realtà che già da tempo avevano iniziato un processo di digitalizzazione aziendale – continua Carlo Maria Leardini – e noi siamo stati al loro fianco supportandoli in questa transizione. L'emergenza sanitaria non ci ha trovato impreparati: operiamo nel settore della formazione a distanza da molti anni ed eravamo pronti con gli strumenti e le competenze necessarie per far fronte alle mutate esigenze del lavoro da remoto.

Abbiamo piuttosto dovuto potenziare i servizi dato che, tra marzo e aprile, abbiamo registrato un incremento delle sessioni del 200%".

Con oltre 180 i tutor certificati, madrelingua e con esperienza di insegnamento in azienda in collegamento da tutto il mondo, Fluentify offre un servizio 24 ore su 24, con percorsi mirati costruiti insieme dallo studente e dal tutor, secondo la logica dell'interattività. Ogni piano formativo inizia con test di ingresso che ha l'obiettivo di monitorare il livello di partenza dello studente e si conclude con un test finale, per verificare i risultati raggiunti. L’azienda inoltre ha a disposizione un pannello di gestione, attraverso il quale può monitorare i progressi dei propri dipendenti e calcolare il ritorno sull’investimento del piano formativo.

Altro ingrediente che non può mancare per un'iniziativa di e-learning efficace è il contenuto, che deve essere di qualità ed erogato in diversi formati. Per le sue sessioni one-to-one Fluentify punta sulle videolezioni con i tutor madrelingua. Invece l’app per desktop e dispositivi mobile Fluentify Academy consente lo studio individuale. Gli studenti hanno infatti a disposizione più di 250 video che, grazie allo storytelling e a tecniche di ripresa cinematografiche, sono in grado di mantenere alto il loro livello di attenzione: è Christian Saunders, docente e content creator con un canale YouTube seguito da oltre 156.000 utenti, a guidare gli studenti per le strade di Londra insegnando loro l'inglese con un approccio pratico e meno didascalico. Fluentify oggi conta oltre 200 clienti attivi in diversi settori merceologici, dall’informatica e telco al fashion, dall’industria al settore della consulenza alle imprese.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.