> > Giorgia Meloni su Saviano: "Perché non ritiro la denuncia"

Giorgia Meloni su Saviano: "Perché non ritiro la denuncia"

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni su Saviano: "Perché non ritiro la denuncia, io non penso di farlo perché io ho presentato la querela quando ero capo dell’opposizione"

Giorgia Meloni interviene sul caso Roberto Saviano: “Ecco perché non ritiro la denuncia“.

Secondo quanto riportato da Nicola Porro che cita un’intervista al Corriere della Sera la premier ha spiegato molto chiaramente il motivo per cui lascerà che il processo per diffamazione appena iniziato contro lo scrittore prosegua. Il dibattimento in questione è quello incardinatosi il 15 novembre scorso per 595 Cp contro l’autore di Gomorra.

La domanda diretta del direttore alla premier

In buona sostanza il capo del governo Giorgia Meloni ha risposto ad una domanda diretta del direttore Fontana.

Direttore che chiedeva alla Meloni se intendesse “ritirare la querela contro l’autore di Gomorra”. Porro fa notare che lo scrittore è anche un collaboratore di via Solferino, ma la leader di Fratelli d’Italia “ha risposto picche”. 

Meloni: “Perché non ritiro la denuncia”

E lo ha fatto spiegando: “No, non penso di farlo, io ho presentato la querela quando ero capo dell’opposizione. L’ho fatto non perché Saviano mi aveva criticato sull’immigrazione ma perché, nel tentativo vergognoso di attribuirmi la responsabilità della morte in mare di un bambino, mi definiva in tv in prima serata una ‘bastarda’”.

E in chiosa:  “E quando gli è stato chiesto se quella parola non fosse distante dal diritto di critica ha ribadito il concetto”.