×

Gran Bretagna: 5mila piccioni viaggiatori scomparsi

5mila piccioni viaggiatori risultano scomparsi dopo un evento in Gran Bretagna. La causa è probabilmente una tempesta geomagnetica.

Piccione viaggiatore

5mila dei 9mila piccioni viaggiatori partiti da Peterborough, nel Cambridgeshire, in Gran Bretagna, risultano dispersi. Gli animali avevano intrapreso un viaggio verso il nord-est del Paese, che avrebbe dovuto durare circa tre ore.

5mila piccioni viaggiatori scomparsi in Gran Bretagna, il loro viaggio avrebbe dovuto essere di 270 chilometri

I piccioni viaggiatori scomparsi facevano parte di un evento che ha coinvolto 250mila uccelli, fatti decollare da 50 luoghi diversi in tutta la Gran Bretagna.

Il volo di andata e ritorno avrebbe dovuto essere lungo 270 chilometri. Un percorso facile per i piccioni viaggiatori.

5mila piccioni viaggiatori scomparsi in Gran Bretagna, la causa è probabilmente una tempesta geomagnetica

Gli esperti credono che la causa della scomparsa dei 5mila piccioni viaggiatori sia una tempesta geomagnetica che ha disorientato i volatili, nonostante le previsioni meteorologiche prima dell’evento fossero buone.

I piccioni viaggiatori, infatti, navigano solitamente utilizzando il campo magnetico terrestre come navigatore satellitare. Questo può però essere distorto da una forte attività sul Sole, causa appunto delle tempeste geomagnetiche.

Al momento quella della tempesta geomagnetica è comunque solo un’ipotesi per spiegare un fenomeno che gli esperti non hanno mai visto prima.

5mila piccioni viaggiatori scomparsi in Gran Bretagna, “uno dei peggiori giorni nella nostra storia”

L’allevatore Richard Sayersl ha definito l’evento “uno dei peggiori giorni nella nostra storia“.

Su Facebook, Sayersl ha lanciato un appello: “Là fuori ci sono decine di migliaia di piccioni viaggiatori stanchi e persi, probabilmente a causa delle condizioni atmosferiche, che hanno portato la maggior parte di loro a non ritrovare la strada di casa. C’è la possibilità che qualcuno ne trovi uno nel proprio giardino o sul posto di lavoro. Per favore, non ignorarlo, dagli una ciotola d’acqua e alcuni semi o del riso.

Lo riconoscerai dall’anello intorno alle zampe. Se non sei sicuro su cosa fare, mandami un messaggio o chiamami e saprò consigliarti. Se puoi tenerlo da te, sarò felice di cercare il legittimo proprietario. Grazie per il tempo dedicato a leggere questo. Abbiamo avuto biosgno dell’aiuto dei nostri uccellini nei principali conflitti e loro hanno salvato migliaia di vite. Ora possiamo fare la nostra piccola parte per aiutarli”.

Leggi anche: Londra, proteste per il lockdown: preoccupa la variante Delta

Leggi anche: Regno Unito, tornado si abbatte sulla zona Est di Londra: paura tra i cittadini

Contents.media
Ultima ora