×

Integratore contro l’impotenza sessuale

Per la cura dell'impotenza sessuale, disturbo che affligge molti uomini, esiste un integratore chiamato citrullina. Ecco di cosa si tratta e come agisce.

impotenza

Spesso il problema dell’impotenza sessuale è uno dei più grandi scogli da affrontare, tra i disturbi intimi. Ma per risolverlo e tornare ad avere una vita sessuale appagante e soddisfacente, è bene affidarsi alle cure di specialisti. Spesso il problema non è tale, ma può verificarsi una situazione o un momento in cui il disturbo è solo momentaneo.

Quando invece l’impotenza si manifesta in maniera regolare e a lungo, allora diventa un problema da risolvere. Tra le diverse soluzioni, è stato scoperto e messo a punto un integratore che agisce curando la causa dell’impotenza.

Curare l’impotenza

Uno studio made in Italy – se siamo la patria dei grandi amatori dobbiamo pure studiare per rimanerlo – ha messo a punto un integratore contro l’impotenza. L’annuncio è stato dato dal direttore del Centro di Medicina e Biologia della Riproduzione dell‘European Hospital di Roma, Ermanno Greco.

Il professore spiega: “Abbiamo messo a punto un integratore che si propone per la prima volta di curare la disfunzione erettile. E’ un disturbo che affligge ormai in Italia almeno tre milioni di persone. Siamo partiti da un principio molto semplice. La disfunzione erettile viene determinata essenzialmente da una carenza di ossido nitrico a livello della cellula muscolare liscia intracavernosa, che è la cellula responsabile dell’erezione”.

La citrullina

L’equipe ha quindi messo a punto una sostanza che sia in grado di ristabilire nell’organismo la normale concentrazione di ossido nitrico.

Non cura l’effetto, ma la causa. Si chiama citrullina ed è un integratore che, stando ai risultati della sperimentazione italiana, promette di combattere la disfunzione erettile. Nel campione di sperimentazione – così spiega il professore – hanno avuto una risposta positiva l’85% dei 75 pazienti coinvolti, con un’età media di 48 anni. Ci si augura quindi di aprire – in questa maniera – una strada nuova. Una strada realmente medica per pazienti che hanno patologie in cui c’è una grande componente di tipo psicologico.

La somministrazione di citrullina, secondo il test, restituisce ai pazienti l’equilibrio biologico che garantisce all’organismo la concentrazione di ossido nitrico necessaria a raggiungere e mantenere l’erezione.

Risultati

Per arrivare ai risultati finali sono stati verificati i parametri biochimici del campione preso in esame. “Controllando i valori ematici – dice Greco – abbiamo visto che la citrullina effettivamente viene convertita in arginina. Assunta in una dose pari a 6 grammi al giorno, ha l’effetto di aumentarne i livelli. Inoltre, questo integratore fa crescere l’attività’ delle cellule che garantiscono l’erezione. Esso non ha alcun effetto collaterale. Per questo può essere utilizzato anche dai pazienti a rischio, con patologie vascolari, cardiache, ischemiche. Inoltre, può essere assunto anche con altre molecole anti-impotenza”.

Contents.media
Ultima ora