×

Katia Tarasconi nuova sindaca di Piacenza: meno di un anno fa la morte del figlio 17enne

Katia Tarasconi è la nuova sindaca di Piacenza: "Questo è il risultato di un lavoro comune, portato avanti giorno per giorno, strada per strada", dichiara.

Katia Tarasconi sindaca Piacenza

Non solo la storica vittoria a Verona da parte del centrosinistra guidato da Damiano Tommasi. Il centrosinistra trionfa anche a Piacenza con la nuova sindaca Katia Tarasconi. Solo un anno fa aveva perso il figlio 17enne.

Katia Tarasconi nuova sindaca di Piacenza

Dopo la vittoria al primo turno, al ballottaggio di domenica 26 giugno si è scontrata con la sindaca uscente Patrizia Barbieri, sostenuta da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia. Con il 53,46% di voti, per i prossimi 5 anni sarà lei la nuova sindaca.

Con Katia Tarasconi, Piacenza torna nelle mani del centrosinistra, sottraendo al centrodestra l’amministrazione cittadina.

La nuova sindaca ha commentato con entusiasmo la vittoria. “Ce l’abbiamo fatta! Questo è stato il risultato di un lavoro comune, portato avanti giorno per giorno, strada per strada, incontrando e ascoltando le persone. Con questa campagna elettorale abbiamo riscoperto il senso di comunità di Piacenza, una città inclusiva, aperta a tutti e che non lascia indietro nessuno. Grazie! Sono onorata della fiducia dei piacentini. E ora, al lavoro”, ha dichiarato.

La perdita del figlio

I concittadini sono sicuri che il primo pensiero sia rivolto al figlio Kristopher Dixon che nel settembre 2021 perse la vittima a bordo di uno scooter. Il mezzo si è schiantato contro il tram numero 5 a Roma e per il ragazzo, appena 17enne, non c’è stato nulla da fare.

Dopo il tragico incidente, la sindaca piacentina aveva scritto una lettera a lui dedicata: Balla amore mio, balla come solo tu sapevi fare.

Affido queste parole a questo luogo invisibile, intangibile. Abbiamo sentito tanto tantissimo amore. Nella tua breve vita sei riuscito a fare la cosa più importante, hai dato amore. La mamma è orgogliosa di te, sei speciale, sei buono e hai fatto ridere tanti con la tua comicità spaziale. Come ci siamo sempre detti, la vita è meravigliosa e va vissuta. Tu l’hai fatto. Se mi dicessero che posso scegliere tra non averti mai avuto e non provare ora questo vuoto oppure averti avuto e doverti lasciare andare, sceglierei sempre di averti avuto nella mia vita. Sei stato un dono immenso. […] Te ne sei andato con stile, il tuo stile. Hai spaccato. Sono fiera di te. Sarai sempre il mio cucciolo, il mio bambino, la mia vita. Ti amo. Da adesso tu per noi sei in California dove volevi tornare. Verremo a trovarti”.

Contents.media
Ultima ora