> > “L’Italia si allontana dal modello liberale", l’analisi del consulente ...

“L’Italia si allontana dal modello liberale", l’analisi del consulente del Cremlino

Vladimir Putin

“L’Italia si allontana dal modello liberale", l’analisi del consulente di Mosca rispecchierebbe i modelli previsionali della Russia su posizioni anti Ue

Secondo quanto riferito da un esperto di geopolitica russo su Fanpage “l’Italia si allontana dal modello liberale”, e l’analisi del consulente del Cremlino tova il plauso di Vladimir Putin.

Le deduzioni di Andrei Kortunov sul nostro paese trovano la piena approvazione del presidente della Russia. Ha detto Kortunov: “Le elezioni italiane sono l’esempio più esplicito dell’allontanarsi dei Paesi Ue dai valori e dalle idee liberali, e questo conforta la narrativa di Mosca“. 

“L’Italia si allontana dal modello liberale”

Il direttore del Russian International Affairs Council (Riac) non ha dubbi e per lui ora la Russia spera “in una riconsiderazione” del progetto europeo, progetto che ritiene “ostile”.

Eppure Kortunov non vede la via diplomatica del tutto preclusa: “La nostra escalation, con la mobilitazione parziale e il richiamo alla dimensione nucleare, è mirata all’apertura di una trattativa con l’Occidente”. E quale potrebbe essere il ruolo della “nuova Italia” guidata da Giorgia Meloni? “Potrebbe avere un ruolo di mediazione”. L’esperto è anche cauto sull’utilizzo delle armi nucleari, dato che “creerebbe una situazione inaccettabile per Putin, che si troverebbe in un isolamento internazionale totale”.

E ancora: “La Russia “dà il benvenuto a forze politiche capaci di andare oltre il mainstream, che è pieno di odio contro la Russia”. 

La “previsione-percezione” di Putin

Poi la spiegazione: “Per il Cremlino il risultato elettorale italiano è importante perché è una conferma della percezione che la Russia ha della politica europea. Da molti anni ormai la narrativa promossa dal presidente Putin racconta di un’Unione Europea in profonda crisi, caratterizzata da società frammentate e polarizzate in cui regna uno scontento crescente nei confronti dei valori e delle idee liberali”.

E in chiosa: “Con sempre più persone disposte a difendere i valori tradizionali, dalla famiglia alla religione, e a opporsi all’immigrazione incontrollata. Bene, ora al Cremlino possono dire: è esattamente quel che è successo in Italia”.