La zona meno sismica del mondo - Notizie.it
La zona meno sismica del mondo
Guide

La zona meno sismica del mondo

La classificazione sismica è la divisione di un territorio in aree distinte che sono caratterizzate da un rischio sismico.

Secondo un’ordinanza del 2003 in Italia gli enti locali hanno l’obbligo di classificare dal punto di vista sismico ogni singolo Comune in modo da prevenire danni a edifici e persone, a seguito di un terremoto. In base alla zona gli edifici dovranno essere costruiti secondo la normativa antisismica.

I Comuni italiani sono stati classificati in 4 categorie principali:

Zona 1: sismicità elevata-catastrofica
E’ la zona più pericolosa, dove si possono verificare forti terremoti e dove nel passato alcuni comuni sono stati distrutti durante eventi sismici. In Italia 716 comuni sono in questa zona e si trovano nel nord-est del Friuli Venezia Giulia, lungo l’Appennino Centrale e Meridionale (dall’Umbria alla Basilicata); nel sud-ovest della Calabria, in Sicilia, nella zona di Sciacca e Mazara del Vallo.

Zona 2: sismicità medio-alta
In questi comuni si possono verificare terremoti abbastanza forti.

Sono presenti 2.324 comuni e si trovano in gran parte del Centro-Sud Italia, in Sicilia, nei luoghi limitrofi alla Zona 1 del Friuli Venezia Giulia e in una piccola parte a est del Piemonte.

Zona 3: sismicità bassa
I comuni presenti in questa zona possono essere soggetti a moderati terremoti. Sono presenti 1.634 comuni e si trovano in una minima parte del Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino, Toscana. Lazio, Umbria, Abruzzo e Puglia e in gran parte dell’Emilia Romagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*