> > Manovra, Bonomi è critico su flat tax e prepensionamenti: "Bruciano risorse ...

Manovra, Bonomi è critico su flat tax e prepensionamenti: "Bruciano risorse per la crescita"

Manovra Bonomi flat tax

Intervenuto durante l'assemblea degli industriali di Bergamo, Bonomi ha criticato duramente la flat tax e i prepensionamenti.

La flat tax è uno dei provvedimenti del neonato Governo Meloni che più ha innescato discussioni da parte delle diverse forze politiche.

Anche il presidente di Confindustria Carlo Bonomi ha detto la sua su questa misura. Nel corso del suo intervento fatto durante l’assemblea degli industriali di Bergamo, il presidente di Confidustria ha affermato che misure come “quelle sulla flat tax e i prepensionamenti bruciano risorse che sarebbero da destinare a misure per lo sviluppo e la crescita del Paese”.

Manovra, la critica di Bonomi su flat tax e prepensionamenti 

Proprio parlando della flat tax, Bonomi ha portato all’attenzione alcune criticità che riguarderebbero sia dipendenti che lavoratori autonomi. A tale proposito ha spiegato che “Il regime forfettario mina la progressività dell’imposta e sta creando una sperequazione tra lavoratori dipendenti e autonomi. Ci giunge notizia che qualche dipendente ha chiesto di passare a partita Iva per pagare meno tasse: non lo possiamo accettare”.

Creerebbero problemi anche i prepensionamenti, questo perché non produrrebbero più posti di lavoro.

Non solo: non ci sarebbe neppure “l’effetto sostitutivo. Non c’è neanche lo scalone. Nel 2022 si va in pensione all’età media di 61 anni e mezzo e non a 67 anni come molti partiti e sindacati continuano a sostenere per motivi elettorali”.

“Mantenere la barra dritta è importante”

Infine il presidente di Confindustria ha osservato: “L’anno prossimo entrerà in vigore il nuovo patto di stabilità e crescita e ci dobbiamo sedere con tutta la nostra dignità. Quindi mantenere la barra dritta è importante”.