×

Marito e moglie intossicati dopo aver mangiato funghi velenosi: sono gravi

Il ricovero è avvenuto dopo i primi sintomi. Marito è moglie sono stati intossicati dopo aver mangiato alcuni funghi velenosi. Individuate le tossine.

Amanita Phalloides

Condizioni gravi per una coppia di coniugi che ha mangiato un tipo di funghi velenosi. L’intossicazione è avvenuta ieri, 5 maggio 2022, ma i funghi erano stati raccolti in autunno e congelati.

Intossicati dopo aver mangiato funghi velenosi: coppia ricoverata in gravi condizioni

Uno stato di conservazione perfetto, ma se qualcosa è velenosa e può essere letale lo sarà a prescindere. Marito 62 anni e moglie 56 anni sono ricoverati all’ospedale Perrino di Brindisi a causa di un’intossicazione causato dal fungo “Amanita Phalloides“, noto anche come tignosa verdognola. Le condizioni sono gravi e i sintomi che presentavano entrambi erano: dolori addominali, vomito e diarrea.

Il commento del direttore del Centro di controllo micologico

Le terapia per la coppia di coniugi avvelenati è stata decisa insieme al Centro Antiveleni di Foggia. Liborio Rainò, direttore del Centro di controllo micologico, ha spiegato che: “in casi come questo è fondamentale la tempestività dell’intervento e la presenza di un esperto reperibile anche nei periodi in cui non c’è la raccolta. È ormai consuetudine diffusa quella di congelare i funghi per consumarli a distanza di tempo“.

Quali sono i funghi velenosi e le tossine potenzialmente letali?

La vicenda è stata commentata anche dal tecnico della prevenzione e coordinatore micologo del Centro, che ha reso noto quali funghi sono stati ingeriti dalla coppia e quali sono le tossine che possono essere letali. il tecnico e coordinatore ha detto: “Tra i funghi esaminati abbiamo trovato l’Amanita phalloides, detta anche tignosa verdognola, che è altamente velenosa e spesso mortale: contiene amanitine e falloidine, tossine che sopravvivono a cottura e congelamento.

Accanto all’Amanita abbiamo identificato anche un altro fungo tossico, la Lepiota gruppo helveola”

Contents.media
Ultima ora