> > Mattarella a San Pietro per l’addio a Ratzinger, seguito da Meloni: l’oma...

Mattarella a San Pietro per l’addio a Ratzinger, seguito da Meloni: l’omaggio del Governo al Papa emerito

Mattarella meloni omaggio ratzinger

L’omaggio di Mattarella e Meloni al Papa emerito Joseph Ratzinger: il presidente della Repubblica e il premier entrano per primi a San Pietro.

Omaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giorgia Meloni al Papa emerito Joseph Ratzinger.

I due politici italiani sono stati i primi a dare l’ultimo saluto all’ex pontefice, la cui salma è attualmente esposta a San Pietro.

Mattarella a San Pietro per l’addio a Ratzinger, seguito da Meloni: l’omaggio del Governo italiano al Papa emerito

La salma del Papa emerito Joseph Ratzinger verrà seppellita tra tre giorni: intanto, lunedì 2 gennaio, è stata esposta a San Pietro per ricevere l’ultimo saluto da parte dei fedeli.

Il primo a entrare nella Basilica Vaticana ancora chiusa al pubblico, alle 08:50 circa, è stato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dalla figlia Laura.

Subito dopo il Capo dello Stato, ha raggiunto San Pietro il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, insieme al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano e il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida.

I politici italiani che sono entrati nella Basilica Vaticana per rendere omaggio a Ratzinger hanno varcato la soglia dell’edificio sacro facendo il segno della croce, inginocchiandosi brevemente e raccogliendosi, infine, lungo una delle quattro panche laterali.

La salma a San Pietro

All’interno di San Pietro, era presente il cardinale Michael Harvey, arciprete di San Paolo fuori le Mura. Presenti anche alcune suore che recitano il rosario.

La salma di Ratzinger è stata vestita con i parametri sacri, rosso su bianco, la mitra e un paio di scarpe nere. Assenti, invece, il pallio e la croce pastorale. Un segnale importante per un pontefice che, tra i suoi tratti distintivi, aveva quello di indossare scarpe rosso vermiglio durante il suo pontificato.

I resti del Papa emerito sono stati collocati all’interno della Basilica nella medesima posizione in cui era stata disposta la salma del suo predecessore Wojtyla ossia sull’altare della Confessione.