> > Migranti, assegnato il porto di Livorno alla nave Sea Eye 4

Migranti, assegnato il porto di Livorno alla nave Sea Eye 4

Le operazioni di salvataggio della Sea-Eye 4

I migranti che trasporta erano stati salvati venerdì ed oggi sarebbe stato assegnato il porto di Livorno alla nave Sea Eye 4 ma non ci sono conferme

Migranti, assegnato il porto di Livorno alla nave Sea Eye 4, con le autorità italiane del Viminale che hanno indirizzato l’imbarcazione della Ong con 63 persone a bordo  erso l’ormeggio in Toscana.

Come si apprende ben dieci giorni dopo l’assegnazione dei porti di Bari e Salerno per l’Humanity 1 e per la Geo Barents è arrivata la destinazione numero tre. Le condizioni meteo del mare sono fosche e il governo italiano invia una nuova indicazione di un Pos per i migranti salvati in mare.

Porto di Livorno alla nave Sea Eye 4

Le persone oggi a bordo della Sea Eye erano state tratte in salvo venerdì.

Lo aveva comunicato la stessa Sea Eye: “Oggi, mentre l’Ue è inattiva, insieme ad altre due organizzazioni, ci siamo assicurati che 63 persone fossero soccorse da un pericolo imminente per la loro vita: Alarm Phone ha ricevuto una chiamata di emergenza da un gommone“. Il tweet era stato secco e dalla Ong al momento non ci sono conferme sull’effettiva assegnazione del porto ma solo un lancio dell’Adnkronos che spiega come la nave al momento “abbia cambiato rotta per eseguire un altro salvataggio”. 

Nuove regole e codice di condotta

Nel Mediterraneo centrale è attiva intanto anche una nave della Life Support di Emergency, che può ospitare fino a 175 naufraghi. In questi giorni il  ministro dell’Interno Matteo Piantedosi è al lavoro su un nuovo Codice di condotta nazionale per le Ong che avocherebbe solo allo stato sovrano sul mare in cui arrivano le navi una serie di preorgative. In caso  infatti di intervento in area Sar, i soccorritori dovranno chiedere immediatamente un porto di sbarco, verso il quale la nave sarà tenuta a dirigersi immediatamente dopo il salvataggio.