×

Acne giovanile? Ecco i consigli per la pelle degli adolescenti

Condividi su Facebook

Come trattare una pelle impura dovuta a squilibri ormonali? Tutto sull’acne giovanile, dalle cause ai rimedi più efficaci. I prodotti consigliati.

acne giovanile
acne giovanile

Che cos’è che scatena l’acne giovanile? Come trattare le impurità dovute agli sconvolgimenti ormonali e fisici che si attraversano durante la fase adolescenziale? Iniziando per esempio dai fattori scatenanti, alle abitudini che potrebbero peggiorare la situazione, fino ad arrivare ai prodotti più adatti per trattare le tipiche impurità della pelle a tendenza acneica come punti neri, brufoli e infiammazioni.

Le cause scatenanti di una pelle impura

Non si tratta certo di una patologia particolarmente grave, ma gli inestetismi dovuti all’acne possono avere ripercussioni psicologiche importanti, soprattutto in fase adolescenziale. Tecnicamente si tratta di un’infiammazione del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee dovuta alla presenza importante di androgeni, ormoni maschili presenti in tutti e due i sessi ma prevalentemente in quello maschile.

Le ghiandole sebacee producono sebo per idratare la pelle e renderla più forte nei confronti degli agenti esterni. Una sua produzione eccessiva, dovuta appunto ad uno squilibrio ormonale, può ostruire i follicoli sviluppando i cosiddetti comedoni, che sono un accumulo di sebo e altre sostanze depositatesi all’interno dei pori. A questo punto possono formarsi infiammazioni (papule) e brufoli. Riassumendo, sono quindi tre le fasi che una pelle a tendenza acneica può attraversare:

  1. fase iniziale o comedonica, in cui sono presenti punti neri
  2. fase papulo-pustolosa quando sono presenti infiammazioni con eritemi e pustole
  3. fase cistica quando si formano anche cisti sottocutanee rossastre.

Tutte queste imperfezioni, causate dall’accumulo di sebo e cellule morte, possono inoltre essere aggravate dall’arrivo di germi e batteri come lo stafilococco, la malassezia e il corynebacterium acnes, il principale responsabile delle imperfezioni cutanee.

Come prevenire le imperfezioni dovute all’acne

Una pelle a tendenza acneica va curata con un approccio multidisciplinare a seconda del grado di gravità della situazione e della fase che si sta attraversando. In quella comedonica, per esempio, basterà seguire alcune raccomandazioni principali e rispettare sane abitudini di vita per ottenere risultati concreti.

Trattare le impurità dovute all’acne giovanile infatti è possibile, partendo per esempio da una corretta daily skin routine che prevede alcuni passi fondamentali:

  • Non dimenticare mai di pulire la pelle mattina e sera ma con prodotti non schiumogeni e non aggressivi. Vichy per esempio, ha pensato alla linea Normaderm studiata in maniera specifica per le pelli a tendenza acneica
  • Non applicare creme dalla texture troppo grassa o inadatte
  • Usare creme con SPF
  • Non dimenticare mai di idratare la pelle. L’errore che si fa più spesso infatti, è quello di credere che una pelle a tendenza acneica non abbia bisogno di essere idratata.

Le sane abitudini

Insieme a prodotti specifici esiste anche un elenco di sane abitudini che gli adolescenti, soprattutto quelli con una pelle a tendenza acneica, non dovrebbero dimenticare.

  1. Mangiare sano. Evitare cibi troppo grassi, fritti e alcool che possono appesantire e scatenare anche reazioni e sfoghi cutanei.
  2. Preferire cibi ricchi di vitamina C, verdure e frutta di stagione.
  3. Evitare abiti troppo aderenti che potrebbero intrappolare il calore e l’umidità favorendo l’irritazione della pelle.
  4. Consultare sempre un dermatologo nel caso in cui la situazione non dovesse migliorare.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche