×

Omicron, un nuovo farmaco potrebbe bloccare le varianti grazie al “lucchetto” anti-covid

Una nuova scoperta potrebbe portare allo sviluppo di un farmaco in grado di bloccare le varianti. I dettagli nello studio dell'Università di Lovanio.

Omicron lucchetto anti-covid

Ci sono importanti sviluppi sul fronte della lotta contro il Coronavirus. Un gruppo di ricercatori dell’Università belga di Lovanio, ha recentemente pubblicato uno studio sulla prestigiosa rivista Nature Communications (e riportato sulla testata Leggo) nel quale è stato reso noto che la scoperta di un “lucchetto” anti-covid potrebbe portare allo sviluppo di un nuovo farmaco capace di inibire tutte le varianti. 

Omicron, la scoperta del “lucchetto” anti-covid porterà allo sviluppo di un nuovo farmaco? 

In che modo dunque il virus può essere bloccato con una sorte di “lucchetto”?  La chiave di tutto sono le molecole di zuccheri presenti sulla superficie delle cellule che, non solo riconoscono il virus, ma ne diventano in qualche modo i canali attraverso i quali si legano proprio come una porta per l’appunto e la sua chiave. Proprio la caratteristica di questi zuccheri che potrebbero bloccare l’azione del virus è diventata il cuore della ricerca stilata dall’ateneo belga. 

Novelli: “Antivirali più complessi rispetto agli antibiotici”

Nel frattempo il genetista dell’Università Tor Vergata Giuseppe Novelli, sentito a tal proposito da ANSA, ha sottolineato l’enorme difficoltà di sviluppare un nuovo farmaco: “Gli antivirali sono molto più complessi da realizzare rispetto agli antibiotici, è per questo che ne abbiamo molti meno”. Ha infine aggiunto: “Mentre i batteri sono autonomi e con propri macchinari molecolari, i virus dipendono dalle cellule che infettano per sopravvivere […] questo vuol dire che un farmaco antivirale deve colpire in qualche modo anche le nostre cellule e questo ne aumenta la difficoltà di progettazione”.

Contents.media
Ultima ora