×

Rapinatori torturano una coppia per quattro ore

I rapinatori hanno picchiato e torturato una coppia per quattro ore, arrivando a tagliare un'orecchio ad una delle vittime

rapinatori

Ore di ansia e sofferenza per una coppia di 70enni di Lanciano, residenti a Villa Carminello, rimasti in ostaggio per ben due ore. I responsabili dell’aggressione sono 4 banditi, entrati da una finestra dopo aver oltrepassato la recinzione: i rapinatori avrebbero infatti legato e picchiato i due coniugi per farsi dire l’ubicazione di una fantomatica cassaforte, in realtà inesistente.

Legati,picchiati e torturati

Sarebbe stata una nottata come tante altre se i ladri non fossero riusciti ad entrare da quella fatidica finestra: così Carlo Martelli, cardiochirurgo in pensione, e la moglie Niva Bazzan si sono ritrovati a dover fare i conti con quattro banditi spietati, che li hanno legati e picchiati ferocemente. Le minacce sono cominciate fin da subito, e le testimonianze delle vittime rivelano che i rapinatori erano alla ricerca di una cassaforte, che però i coniugi Martelli non avevano mai posseduto.

La casa è stata messa a soqquadro e in una colluttazione alla donna è stato amputato l’orecchio destro. I quattro ladri sono rimasti nella casa per due ore, mettendo anche sottosopra la camera del figlio disabile della coppia, che al contrario dei genitori non è stato toccato.

Scavando più a fondo nei dettagli, si è saputo che i rapinatori erano armati di coltello, e sono fuggiti a bordo di una Fiat Sedici di proprietà del signor Martelli, portando con sé alcune carte di credito rubate, da cui sono riusciti ad effettuare dei prelievi prima che venissero bloccate. Una vicenda terribile, che avrebbe potuto evolversi in peggio in ogni momento. La famiglia è stata portata in ospedale, ma per fortuna nessuno di loro si trova in pericolo di vita.

L’avviso alla polizia

L’allerta alle forze dell’ordine è stata data dai coniugi intorno alle 6 del mattino, quando ormai i banditi se ne erano già andati.

I carabinieri si sono presentati sul posto immediatamente insieme ai soccorsi, ma non sono riusciti a fermare la fuga dei quattro. Un brutto colpo per la famiglia Martelli, che sta venendo seguita dai migliori medici per riprendersi dai danni fisici delle percosse e dallo shock.Le condizioni delle vittime sono per ora riservate, anche se è stato reso pubblico che non sono in pericolo di vita. Rapinatori spietati, di cui l’identità è ancora sconosciuta, ma con una mano più pesante e sadica rispetto a quella di un semplice ladro. Si attendono novità nei prossimi giorni, e si spera che la polizia e i carabinieri riescano ad acciuffare i malviventi prima che possano fare altri danni a persone indifese.


Contatti:

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche