Risparmiare sul dentista? Sì, ma senza rinunciare alla qualità
Risparmiare sul dentista? Sì, ma senza rinunciare alla qualità
Salute & Benessere

Risparmiare sul dentista? Sì, ma senza rinunciare alla qualità

dentista

Come scegliere il dentista migliore senza spendere troppi soldi? Cosa distingue un centro dentistico di qualità da un altro? Tutti i consigli utili

Esibire un sorriso smagliante è un biglietto da visita irrinunciabile. A causa dei costi elevati delle cure dentarie, tuttavia, molti italiani scelgono di rivolgersi alle cliniche low cost nel tentativo di garantirsi un buon servizio a prezzi convenienti. Se l’aspettativa è sempre e comunque quella di accedere a buoni standard qualitativi, questo aspetto non è sempre garantito perché sul mercato operano professionisti con competenze molto diverse. Orientarsi in questo panorama può non essere facile, proprio a causa della varietà dell’offerta e di una comunicazione non sempre trasparente che spesso fa leva su messaggi molto accattivanti ma non sempre aderenti alla realtà.

Spesso, i cosiddetti centri low cost propongono prezzi particolarmente appetibili per le cosiddette prestazioni base, come la prima visita gratuita, la pulizia o il trattamento delle carie. Quando si parla di interventi più impegnativi, come quelle legati all’implantologia, contenere i costi diventa decisamente più difficile. Per avere risultati duraturi, infatti, è fondamentale contare su una prestazione di buon livello e puntare sul risparmio non è sempre una buona idea.

Protesi difettose e materiali di scarsa qualità sono solo alcuni dei rischi in cui è possibile incorrere mettendosi nelle mani di un professionista poco serio o con un approccio di cura troppo sbrigativo e poco mirato. I migliori centri e studi dentistici coniugano l’esperienza del proprio staff con la capacità di proporre soluzioni di pagamento personalizzate, come quelle offerte da diversi dentisti a Bari per consentire al cliente di curarsi con maggiore serenità.

Il turismo dentale

Il fenomeno del cosiddetto ‘turismo dentale’, ovvero il ricorso alle cliniche estere, ha portato molti studi a rivedere il proprio listino e ad offrire tariffe più competitive. In questo quadro, diventa cruciale saper scegliere il professionista più indicato per risolvere la propria problematica. Instaurare un rapporto di fiducia con il proprio dentista è molto importante per avere accesso a un’assistenza personalizzata e a piani di trattamento davvero in linea con le proprie esigenze. Oltre a disporre di una strumentazione all’avanguardia, uno studio dentistico affidabile deve potersi distinguere anche per la trasparenza nei confronti del cliente. Questo aspetto si traduce in preventivi chiari e dettagliati e in protocolli efficaci, concordati con il cliente e finalizzati a ottenere il migliore risultato con il giusto numero di sedute.

Un rapporto di fiducia tra dentista e paziente

Naturalmente, l’aspetto umano è cruciale per instaurare un rapporto di fiducia con il paziente e altrettanto lo è l’approccio interdisciplinare: ovvero, la capacità di offrire una visione d’insieme al paziente e di inquadrare in modo efficace i suoi problemi così da predisporre gli interventi più adeguati.

Il consiglio è quello di puntare sulla qualità qualunque sia il tipo di prestazione richiesta: dalla semplice otturazione ai trattamenti di igiene dentale, dai protocolli di ortodonzia e paradontologia fino agli interventi di implantologia, la giusta attenzione e competenza sono garanzia di un buon risultato, ancor più quando il servizio è proposto al giusto prezzo. Poter contare su un professionista di fiducia consente inoltre di accedere a un’assistenza continuativa e di offrire il giusto spazio al tema della prevenzione, utile a limitare gli interventi nel tempo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche