> > Scioglimento di Forza Nuova, Fratelli d’Italia voterà si alla mozione del Pd

Scioglimento di Forza Nuova, Fratelli d’Italia voterà si alla mozione del Pd

Fabio Rampelli

Scioglimento di Forza Nuova, Fratelli d’Italia voterà si alla mozione Pd: lo annuncia il vice presidente della Camera e uomo di punta di Giorgia Meloni

Sullo scioglimento di Forza Nuova dopo i disordini e le violenze che il partito si è “intestato” nella manifestazione del 9 ottobre arriva la conferma: Fratelli d’Italia voterà si alla mozione del Pd che per primo aveva proposto di resettare Forza Nuova come organizzazione politica.

E a confermarlo non è stato uno qualunque, ma il vicepresidente della Camera e uomo di punta di Giorgia Meloni Fabio Rampelli.

Sullo scioglimento di Forza Nuova arriva il si “a sorpresa” di Fratelli d’Italia

A Radio24 il parlamentare ha spiegato: “Noi voteremo sì, già lo abbiamo dichiarato, ma questo non ci toglie la possibilità di dare un giudizio su un atto che è semplicemente propagandistico”. Poi la stilettata: “Dopodiché Forza Nuova mi pare che sia la principale e più efficace alleata del Partito Democratico, attraverso questo gesto certamente non perderemo voti”.

Rampelli e il si di Fratelli d’Italia alla discussione sullo scioglimento di Forza Nuova

Poi Rampelli ha spiegato: “Bisogna fare attenzione, perché ci sono delle persone malintenzionate, come i militanti di Forza Nuova, che finché sono in questi contenitori sono maggiormente controllabili”. E sulle metodologia in punto di diritto per valutare lo scioglimento? “La magistratura ha tutti gli strumenti per capire se una formazione vada sciolta o no, dobbiamo affidarci a loro“.

Fratelli d’Italia e lo scioglimento di Forza Nuova: “Toccherebbe alla magistratura”

Sulla mozione parlamentare Rampelli ha chiosato: “Dobbiamo porci il problema del gioco democratico in quanto tale, perché un Parlamento può essere titolato fino a un certo punto a decidere che una forza politica deve essere sciolta. Non è un compito del Parlamento, ma dovrebbe essere un compito della magistratura“.