×

Sport: avviamento all'esercizio dello sport per disabili tramite l'uso di ausili, al via le domande

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 23 mag. – (Adnkronos) – Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri ha reso disponibile da oggi la piattaforma informatica per le domande di accesso allo stanziamento di quattro milioni di euro previsto dal Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano per l’anno 2021.

Lo scopo di questa misura è favorire l’acquisto di ausili sportivi, da parte di Federazioni, Enti di promozione sportiva, ASD e SSD, da destinare in uso gratuito ai soggetti con disabilità interessati all’avviamento alla pratica sportiva. Si tratta della seconda annualità di questo intervento, dopo la precedente che si è svolta nel 2021.

Con accordo di collaborazione sottoscritto tra il Dipartimento per lo sport, il Comitato Italiano Paralimpico e l’INAIL sono state individuate le modalità di collaborazione tra gli Enti e di erogazione del contributo, ed è stata realizzata, in collaborazione con Sport e salute S.p.A., una specifica piattaforma online per la ricezione delle domande su tutto il territorio nazionale, nonché una banca dati relativa alle diverse tipologie di ausili per l’attività sportiva di persone con disabilità.

“Fin dal mio insediamento – dichiara la Sottosegretaria con delega allo Sport Valentina Vezzali – ho avuto come obiettivo quello di rendere lo sport di tutti e per tutti. E per questo ritengo fondamentale mostrare particolare attenzione anche per le persone con disabilità che, grazie alla pratica sportiva, possono avere opportunità, superare traumi e, con il movimento, migliorare la qualità della propria vita. Se lo sport è un valido strumento di inclusione, lo sport paralimpico, con i suoi più recenti successi, ci conferma che va utilizzato e che i suoi effetti sono benefici anche sulla salute psicofisica di chi lo pratica.

Con il Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano, abbiamo cercato di rimuovere gli ostacoli economici determinati dall’elevato costo di questi ausili. Per l’anno 2021, dopo gli inaspettati risultati del 2020, abbiamo messo a disposizione del Fondo 4 milioni di euro. Il mio auspicio è che con queste risorse, molte persone possano avvicinarsi allo sport per poter dire non solo che l’Italia è più sportiva, ma è più attenta ai diritti, capace di includere le più diverse abilità, valorizzandole tutte, ma soprattutto, perché è un Paese in grado di assicurare la partecipazione attiva di ogni individuo“.

"Grazie all'impegno del Governo, alla sensibilità e all'attenzione della Sottosegretaria Valentina Vezzali e al prezioso lavoro del Dipartimento per lo sport, di Inail e di Sport e Salute sarà possibile ampliare il numero di persone con disabilità che potranno beneficiare di questo intervento finalizzato a garantire il diritto allo sport per tutte e tutti. Gli ausili sportivi rappresentano un elemento fondamentale dello sport paralimpico. Purtroppo l'elevato costo di questi strumenti, specie in alcune discipline, rappresenta un ostacolo economico insormontabile per tante famiglie. Con questa iniziativa, dunque, si abbatte un'altra barriera e si promuove lo sport come straordinario strumento di inclusione. Il precedente bando ottenne riscontri inaspettati. L'auspicio è che anche in questa occasione potranno essere tante le persone a cogliere questa importante opportunità per la quale abbiamo lavorato per anni". È quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

“L’Inail- afferma il Presidente Franco Bettoni- nell’ambito del proprio mandato istituzionale per la tutela degli infortunati sul lavoro, collabora da anni con il CIP per la promozione dello sport quale strumento fondamentale per la riabilitazione e il reinserimento delle persone con disabilità, mettendo a disposizione anche le competenze del proprio Centro Protesi per il supporto tecnico agli atleti paralimpici.

Nel gruppo di lavoro istituito presso il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, l’Istituto affianca il CIP per la definizione del regolamento che individua le modalità di accesso al Fondo ausili, nonché svolge un’attività di consulenza specialistica, a cura del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, sui requisiti tecnici degli ausili sportivi per i quali viene richiesto il finanziamento”.

Contents.media
Ultima ora