×

Sull’isolamento dei positivi Sileri vede lo stop ma non subito

L'altro viceministro ne aveva parlato in termini netti tuttavia sull’isolamento dei positivi Pierpaolo Sileri vede lo stop ma non subito

Pierpaolo Sileri

Sull’isolamento dei positivi Covid Pierpaolo Sileri vede lo stop ma non subito e lo ha spiegato in un’intervista a Fanpage. Il Sottosegretario alla Salute è “concettualmente d’accordo” con il collega Andrea Costa che sul tema si era già espresso in maniera netta ma non sui tempi.

Il contesto è noto, con i casi Covid che sono sono tornati a salire da due settimane e con il monitoraggio Iss che ha rilevato un’incidenza più marcata. Ecco perché il sottosegretario alla Salute Sileri ha si detto che fondamentalmente non c’è da preoccuparsi in vista dell’estate, ma che ci si deve preparare all’autunno.

Stop all’isolamento dei positivi: cosa pensa Sileri

Il senatore del Movimento 5 Stelle e membro del governo Draghi ha ribadito la conferma delle mascherine sugli aerei e che da settembre gli studenti dovranno tornare in classe senza dispositivi di protezione individuale.

E sulla linea di Costa in ordine allo stop dell’isolamento per i positivi? Ha detto Pierpaolo Sileri: “Concettualmente parlando sono d’accordo. L’ho detto in passato, prima andavano eliminate le quarantene per contatto stretto e lo abbiamo fatto, poi l’isolamento per i positivi al Covid. Ma non è ancora il momento”.

“Mutazioni continue del virus, è presto”

Poi Sileri ha spiegato: “Ad oggi è ancora necessario. Siamo davanti a continue mutazioni del virus e bisogna ancora studiare l’efficacia reale dei vaccini, ma soprattutto ci sono ancora grandi situazioni di rischio.

Immaginiamo un positivo che va in un ospedale. È ancora prematuro”. La chiosa di Sileri: “La normalità sarà quella prima o poi, ma non oggi nel breve periodo. Sul tavolo non c’è. Credo però che arriveremo a quel punto, ma dopo questa ondata e probabilmente anche dopo l’autunno. Non dico di non farlo in assoluto, ma di non farlo oggi”.

Contents.media
Ultima ora