×

Ucraina, sirene e missili in diverse città. Zelensky: “A Mariupol 5 mila morti”

Notte di sirene e missili in diverse città dell'Ucraina, ancora sotto gli attacchi dell'offensiva russa: a Odessa ci sarebbero state vittime.

Guerra in Ucraina

Continuano gli attacchi missilistici in diverse città dell’Ucraina tra cui Odessa, dove tre missili balistici Iskander partiti dalla Crimea hanno colpito un distretto causando vittime. Zelensky ha poi reso noto che, dall’inizio dell’offensiva russa, a Mariupol si sono registrati 5 mila morti.

Trovati corpi di civili torturati vicino a Sumy

A Trostyanets, nella regione di Sumy nel nord ovest dell’Ucraina, sarebbero stati trovati corpi di civili torturati. La cittadina, che si trova a una ventina di chilometri dal confine con la Russia, è rimasta per circa un mese sotto l’occupazione delle forze armate russe ed è stata liberata nei giorni scorsi.

Nuovo allarme attacco aereo

Intorno alle 3:40 ora locale sono tornate a suonare le sirene anti aeree in numerosi località tra cui la capitale Kiev e importanti città come Odessa, Leopoli, Dnipropetrosk, Kharkiv, Sumy, Rivne, Ternopil, Zhytomyr, Mykolaiv, Cherkasy, Ivano-Frankivsk, Zaporizhia, Chernivtsi, Volyn e Vinnytsia.

Zelensky: “Almeno 5 mila morti a Mariupol”

Nel suo consueto videomessaggio, il presidente ucraino ha affermato che a Mariupol, assediata dalle forze armate nemiche, sono state uccise almeno 5.000 persone. Sono in corso trattative per la rimozione dei corpi dalle strade e si stima che “circa 170.000 cittadini siano ancora lì ad affrontare la carenza di cibo, acqua e elettricità“.

Attacchi missilistici in diverse città

Il governatore regionale Maxim Marchenko ha reso noto che la Russia ha colpito con tre missili balistici Iskander partiti dalla Crimea un distretto della Regione di Odessa causando vittime.

Intercettati, avrebbero mancato il bersaglio (un’infrastruttura) ma i frammenti sono caduti in una zona abitata. Almeno dodici missili sarebbero invece stati lanciati su Dnipro mentre bombe sono cadute sulla martoriata Kharkhiv, sulla confinante Saltovka e a ovest di Cherson.

Contents.media
Ultima ora