Vincita ambo su ruota fissa
Vincita ambo su ruota fissa
Cultura

Vincita ambo su ruota fissa

vincita ambo

Il Gioco del Lotto è una di quelle tradizioni italiane che non avranno mai fine. Basta fare un semplice Ambo per vincere molto spendendo poco. Scopriamo come.

Giocare la “schedina” è una delle tradizioni italiane che affondano le radici nel nostro passato. L’estrazione dei numeri avviene in giorni specifici e a orari precisi. Le persone si radunano spesso nei bar e nei punti di rivendita aspettando con ansia questo momento. Solitamente si cerca di vincere il massimo con il minimo della puntata. L’ambo è ciò che permette a un giocatore di sognare. Si tratta di indovinare due numeri giocando preferibilmente un minimo di 1 euro. Si parla di ambo secco se si indovina anche la ruota. Continuate a leggere per sapere di più su questo amatissimo gioco.

Gioco del Lotto

In Italia è la società Lottomatica che gestisce l’intero Gioco del Lotto e ne regola la modalità di raccolta nelle varie ricevitorie distribuite a macchia d’olio in tutto lo Stivale. Il gioco del Lotto è regolato dalla Legge n. 528 del 2 agosto 1982 e dal Decreto del Presidente della Repubblica n.

560 del 16 settembre 1996. Ci sono tre estrazioni settimanali: il martedì, il giovedì e il sabato alle ore 20:00. Le estrazioni vengono effettuate su 11 ruote: Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia e la Ruota Nazionale. Per ogni ruota vengono estratti 5 numeri compresi tra l’1 e il 90. Nello specifico, il gioco prevede di scegliere fino a 10 numeri.

Quanto si vince

La vincita è direttamente proporzionata alla quantità di numeri indovinati, a ciò su cui si è puntato (ambo, terno, quaterna o cinquina) e alla somma investita. In particolare, esiste una possibilità su 18 che un numero esca. Mentre la vincita corrisponde a 11,232 volte la somma giocata. Per i giocatori seriali il Gioco del Lotto può seguire tecniche che si basano su previsioni e sistemi specifici. Tra i fattori più seguiti ci sono i numeri ritardatari e la casistica delle percentuali di sortita dei numeri.

La vincita ambo è più semplice di un terno, di una quaterna o di una cinquina e comporta vincite abbastanza soddisfacenti. È bene tuttavia giocare con criterio e sempre senza diventarne dipendenti.

Vincita ambo

Ma a quanto ammonta una vincita ambo? Se, ad esempio, si gioca 1 euro sulla ruota di Bari è possibile avere i seguenti risultati per un ambo:

  • un numero giocato e indovinato si hanno 10,89 euro;
  • due 242,50 euro;
  • tre giocati e due indovinati 80,83 euro;
  • quattro 40,41 euro;
  • cinque 24,25 euro;
  • sei 16,16 euro;
  • sette 11,54 euro;
  • otto 8,66 euro;
  • nove 6,73 euro;
  • dieci 5,38 euro.

L’Ambetto

L’Ambetto è una nuova sorte del Lotto che permette di vincere anche con numeri estratti vicini a quelli scelti nella schedina. Per giocarlo bisogna scommettere su un minimo di due numeri in un intervallo che va dall’1 al 90 su una o più ruote.

Per vincere occorre indovinare un numero più il precedente o il successivo di un altro.

La “Smorfia”

Esistono due tipi di Smorfia, quella napoletana e quella moderna. La prima affonda le radici nella tradizione campana mentre la seconda è una rielaborazione di tutte le varianti italiane. Il termine “Smorfia” ha origini incerte. Secondo alcuni sarebbe legata al mito di Morfeo, dio del sonno. Secondo altri invece il significato sarebbe da ricercare nella cultura popolare napoletana, particolarmente legata all’interpretazione dei sogni e al Gioco del Lotto. Pensate che in Italia esistono delle edizioni per analfabeti composte unicamente da immagini e numeri. Inoltre la Smorfia è stata spesso fonte di ispirazione per il cinema italiano. Un’altra curiosità, la Smorfia viene chiamata anche cabala perché si pensa che possa derivare dalla tradizione cabalistica ebraica. Infatti, secondo la Kabbalah, non vi sono parole, lettere o segni nella Bibbia che non abbiano qualche significato misterioso correlato. Altre teorie ricondurrebbero la pratica di associare eventi a numeri al filosofo greco Pitagora.

Il principio applicato nella Smorfia è la trasformazione di parole, oggetti e azioni che appaiono in sogno in numeri dall’1 al 90 attraverso un calcolo specifico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche